Apteryx mantelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Kiwi bruno dell'Isola del Nord
TeTuatahianui.jpg
Apteryx mantelli
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Paleognathae
Ordine Apterygiformes
Famiglia Apterygidae
Genere Apteryx
Specie A. mantelli
Nomenclatura binomiale
Apteryx mantelli
Bartlett, 1852
Areale

North Island Brown Kiwi.png

Il kiwi bruno dell'Isola del Nord (Apteryx mantelli Bartlett, 1852) è un uccello della famiglia Apterygidae che vive sull'Isola del Nord, in Nuova Zelanda, dove occupa circa i due terzi del versante settentrionale con una popolazione di circa 35.000 esemplari.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Le femmine di questa specie sono lunghe all'incirca 40 cm ed hanno un peso attorno ai 2,8 kg; i maschi, invece, pesano attorno ai 2,2 kg e sono più piccoli rispetto alle femmine.[senza fonte] Il piumaggio va dal rosso al marrone.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre prevalentemente di piccoli invertebrati.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Generalmente la femmina depone 1-2 uova, che vengono poi covate dal maschio. Il periodo di incubazione è di 74-84 giorni. I pulcini abbandonano il nido dopo circa una settimana dalla schiusa delle uova.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

In passato Apteryx mantelli era ampiamente diffuso in tutta l'Isola del Nord e nella parte settentrionale dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda. Attualmente sopravvive, con popolazioni molto frammentate, solo in alcune aree dell'Isola del Nord (Northland, penisola Coromandel, Bay of Plenty, Gisborne, Tongariro e Taranaki).[1]

Predilige le foreste sub-tropicali e temperate ma si adatta anche alle aree con rimoschimenti a Pinus, alle macchie e ai pascoli.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

In passato questo uccello era considerato una sottospecie di Apteryx australis (Apteryx australis mantelli). In seguito a studi effettuati sul DNA mitocondriale, sui parassiti e sulle abitudini, si è deciso di elevarla al rango di specie a sé stante.[4]

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La popolazione di questa specie è in costante declino, soprattutto per la predazione da parte di cani e gatti domestici di e altri predatori introdotti quali il furetto (Mustela putorius furo) e l'ermellino (Mustela erminea).[1]

Per tali ragioni la IUCN Red List classifica A. mantelli come specie in pericolo di estinzione (Endangered).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) BirdLife International 2012, Apteryx mantelli in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Apterygidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 5 maggio 2014.
  3. ^ Colbourne R, Incubation behaviour and egg physiology of kiwi (Apteryx spp.) in natural habitats in New Zealand Journal of Ecology, vol. 26, nº 2, 2002, pp. 129-138.
  4. ^ Baker AJ, Daugherty CH, Colbourne R, McLennan JL, Flightless Brown Kiwis of New Zealand possess extremely subdivided population structure and cryptic species like small mammals in Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America, vol. 92, 1995, pp. 8254-8258.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Apteryx mantelli in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli