Apple IIGS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Apple IIGS
Apple iigs.jpg
Un Apple IIGS
Classe di computer Personal computer
Paese d'origine Stati Uniti
Produttore Apple Computer
Inizio commercializzazione settembre 1986
Fine commercializzazione dicembre 1992
Prezzo di lancio 999$
CPU WDC 65C816
Frequenza 2,8 MHz
RAM di serie 256 KB/1 MB
RAM massima espandibile fino a 8 MB
Risoluzioni video da 320×200 16 colori a 640×200 256 colori
SO di serie Apple ProDOS, Apple GS/OS

L'Apple IIGS è la quinta e più potente incarnazione dell'omonima linea di home computer della Apple. Introdotto nel 1986, si differenzia dai precedenti modelli per l'architettura a 16 bit, che permetteva di ottenere grafica e sonoro di qualità superiore rispetto alla maggior parte dei sistemi in commercio, compreso il Macintosh della stessa Apple.

Si tratta del primo computer prodotto da Apple a possedere una interfaccia grafica a colori. Si tratta inoltre del primo sistema che veniva venduto con un chip in grado di ottenere audio digitalizzato tramite wavetable.

Sviluppato per contrastare l'Amiga e l'Atari ST, non ottenne un grande successo anche per scelta dell'Apple, che all'epoca preferì puntare gli sforzi sul Macintosh, promuovendo e supportando scarsamente il GS.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema sfrutta un microprocessore a 16 bit della Western Design Center, il 65816, funzionante a 2,8 MHz.

Nonostante la differente architettura, l'Apple IIGS è retrocompatibile con il software dei suoi predecessori grazie alla presenza di un chip appositamente creato per questa funzione, chiamato Mega II.

Interno di un GS

Grafica[modifica | modifica wikitesto]

L'Apple IIGS supporta diverse risoluzioni grafiche:

  • 320×200 pixel con una singola palette a 16 colori.
  • 320×200 pixel con fino a 16 palette di 16 colori ciascuna. Ognuna delle 200 linee orizzontali può essere assegnata ad una delle palette disponibili, permettendo così la visualizzazione in contemporanea di 256 colori differenti. Questa modalità è totalmente pilotata dal chip grafico Video Graphics Chip (VGC), senza l'ausilio della CPU: per questo motivo veniva utilizzata nella programmazione di videogiochi e animazioni.
  • 320×200 pixel con fino a 200 palette di 16 colori. In questa modalità, la CPU "aiuta" il VGC a modificare le palette, contenute nella memoria video; con questo sistema si possono ottenere fino a 3.200 colori su schermo, ma per l'uso intensivo di memoria e processore veniva utilizzato solo nella visualizzazione di grafica statica o nei programmi di fotoritocco.
  • 320×200 pixel con palette di 15 colori, più un colore "di riempimento". Con questa modalità si ottiene grafica in movimento molto veloce.
  • 640×200 pixel con quattro colori. Questa modalità è limitata alla visualizzazione del logo dell'Apple e per la barra del menu nel desktop.
  • 640×200 pixel con 16 colori, ottenuti tramite dithering. In questa modalità, due palette di quattro colori ciascuna possono essere utilizzate su colonne alternate, in modo da ottenere 16 colori su schermo. Questa modalità era utilizzata nel caso il programma richiedesse un particolare dettaglio grafico, come nei word processor.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) What is the Apple IIGS? Sito dedicato all'Apple IIGS

(IT) Vecchie Mele: l'Apple IIGS Sito italiano dedicato all'Apple IIGS

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica