Apparecchiature incamiciate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista in sezione di un serbatoio incamiciato. Le frecce indicano l'ingresso e l'uscita del fluido di servizio.

Nell'ambio dell'ingegneria chimica, vengono dette apparecchiature incamiciate delle particolari apparecchiature chimiche in cui lo scambio termico viene svolto attraverso una "camicia" (in inglese "jacket"), ovvero un'intercapedine che avvolge (completamente o in parte) l'apparecchiatura stessa, attraverso la quale viene fatto passare il "fluido di servizio"[1] (in genere acqua) con il quale l'apparecchiatura scambia calore. Il fluido di servizio ha il compito di raffreddare o riscaldare (a seconda dell'uso a cui è destinata l'apparecchiatura) l'interno dell'apparecchiatura, dove si trova il "fluido di processo".[1]

Tipologie costruttive[modifica | modifica sorgente]

Esistono varie tipologie di camicie, che differiscono tra loro per la geometria della camicia, tra cui:[2]

  • conventional jackets
  • half-pipe coil jackets
  • dimple jackets (o plate coils).

Esempi di apparecchiature incamiciate[modifica | modifica sorgente]

Schema descrittivo di un recipiente agitato incamiciato

Alcuni esempi di apparecchiature incamiciate sono:

  • reattori incamiciati (in inglese jacketed reactor): in genere si tratta di reattori CSTR; la camicia permette di smaltire il calore di reazione sviluppato dalla reazione chimica;
  • recipienti incamiciati (in inglese jacketed vessel): spesso sono anche agitati; possono essere impiegati per lo stoccaggio di fluidi molto viscosi (ad esempio catrame), che vengono mantenuti a temperature maggiori della temperatura ambiente;
  • tubazioni incamiciate (in inglese jacketed pipe)[3]: utilizzate ad esempio negli scambiatori a doppio tubo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Si intende per "fluido di servizio" un fluido che viene utilizzato all'interno di un impianto chimico per lo svolgimento di particolari funzioni, quali ad esempio lo scambio termico, e che non prendono parte direttamente ai processi chimico-fisici che avvengono nell'impianto. Al contrario i "fluidi di processo" sono fluidi che vengono trattati all'interno dell'impianto (come reagenti, intermedi di reazione o prodotti) e che prendono parte ai processi reattivi e di separazione che avvengono nell'impianto.
  2. ^ Santosh Singh, "Jacketed Vessel Design"
  3. ^ jacketed pipe: Definition from Answers.com

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]