Apparato lacrimale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Apparato lacrimale

L'apparato lacrimale è formato da un apparato secretore del film lacrimale e da un apparato che ne consente il deflusso.

Anatomia[modifica | modifica sorgente]

L'apparato secretore è composto dalla ghiandola lacrimale principale, situata in una fossetta nell'angolo superolaterale dell'orbita oculare e dalle ghiandole lacrimali accessorie che si trovano nella congiuntiva palpebrale e tarsale.

La ghiandola principale secerne lo strato acquoso del film lacrimale mentre le ghiandole accessorie secernono lo strato mucoso e lo strato lipidico.

L'apparato di deflusso delle lacrime inizia nel canto interno dell'occhio dove troviamo la caruncola lacrimale e sulla rima palpebrale, in direzione del naso, troviamo i puntini lacrimali che danno inizio alle vie di deflusso e continuano nei canalini lacrimali. Questi possono unirsi in un canale unico prima di sfociare nel sacco lacrimale; da qui le lacrime arrivano nel meato nasale inferiore. Punti lacrimali, sacco lacrimale e canale lacrimale sono dette vie lacrimali.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giuseppe Anastasi ed altri, Trattato di anatomia umana, Napoli, Edizioni Ermes, 2006, ISBN 88-7051-285-1.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]