Apparato d'Informazioni Generali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Gihāz al-Mukhābarāt al-ʿĀmma
Apparato d'Informazioni Generali
Emblema ufficiale nella parte anteriore della sede al Cairo.
Emblema ufficiale nella parte anteriore della sede al Cairo.
Descrizione generale
Attiva 1954 - oggi
Nazione Flag of Egypt.svg Egitto
Tipo Servizio segreto
Compiti Polizia segreta
Sicurezza interna
Intelligence
Sede Il Cairo
Soprannome Mukhabaràt
Comandanti
Comandanti degni di nota Muhammad Ahmad Farid al-Tihami, Direttore

fonti nel testo

Voci di enti pubblici presenti su Wikipedia

L'Apparato d'Informazioni Generali (in arabo: جهاز المخابرات العامة, Gihāz al-Mukhābarāt al-ʿĀmma ), spesso chiamato semplicemente Mukhabaràt (in arabo: المخابرات, al-Mukhābarāt ), è un servizio segreto generale dell'Egitto, delegato alla sicurezza interna (controspionaggio) ma anche autorizzata a svolgere il suo servizio fuori dei confini nazionali. È la temuta polizia segreta che il Presidente Abd al-Fattah al-Sisi usa per tenere sotto controllo l'Egitto, in particolare nella brutale repressione del dissenso politico legato alla Fratellanza Musulmana.

Altri servizi d'informazione sono la Idārat al-Mukhābarāt al-Harbiyya wa al-Istiṭlāʿ (Direzione dei Servizi Militari e d'Indagine) e il Gihāz Mabāḥith Amn al-Dawla (Apparato d'Informazioni per la Sicurezza dello Stato).

Fu istituito negli anni cinquanta. Nel corso di numerosi anni il suo nome era conosciuto soltanto agli alti funzionari e ai direttori dei giornali governativi. Muhammad Ahmad Farid al-Tihami è il capo del Gihāz al-Mukhābarāt al-ʿĀmma dal 2013. Il suo predecessore più noto era stato 'Umar Sulayman, dal 1993 al 2011.

Responsabili dell'Apparato[modifica | modifica wikitesto]

  1. Zakariya Muhyi al-Din (1954–1956)
  2. Ali Sabri (1956–1957)
  3. Salah Nasr al-Nagumi (1957–1967)
  4. Amin Huwaydi (1967–1970)
  5. Muhammad Hafiz Isma'il (1970)
  6. Ahmad Kamil (1970–1971)
  7. Ahmad Isma'il 'Ali (1971–1973)
  8. Ahmad Abd al-Salam Tawfiq (1973–1975)
  9. Kamal Hasan Ali (1975–1978)
  10. Muhammad Sa'id al-Mahi (1978-1981)
  11. Muhammad Fu'ad Nassar (1981–1983)
  12. Rifa'at 'Othman Jibril (1983–1986)
  13. Amin Nimr (1986–1989)
  14. Omar Nagm (1989–1991)
  15. Nur al-Din 'Afifi (1991–1993)
  16. 'Umar Sulayman (1993-2011)
  17. Murad Murafi (2011-2012)
  18. Muhammad Rifa'at Shenata (2012-2013)
  19. Muhammad Ahmad Farid al-Tihami (2013-attuale)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]