Apollodoro di Artemita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Apollodoro di Artemita (in greco: Ἀπολλόδωρος Ἀρτεμιτηνός, Apollòdoros Artemitenòs; 130 a.C. circa – 87 a.C. circa) è stato uno storico greco antico.

Scrisse una storia dei Parti (Παρθικὰ), in almeno quattro libri. Artemita, sul Tigri, apparteneva al regno dei Parti e probabilmente Apollodoro poteva utilizzare buone fonti. Un accenno di Strabone fa pensare che avesse anche fondato una scuola [1].

Oggi restano solo sette frammenti della sua opera: sei riportati da Strabone e uno da Ateneo. Alcune delle informazioni riferite da Strabone (che certamente lo usa come fonte molte più volte di quante lo cita) forniscono preziose notizie non altrimenti note, in particolare sul Regno indo-greco [2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Strabone, (Geografia, II, 5, 12) si riferisce agli scrittori di cose partiche seguaci di Apollodoro (τῶν τὰ Παρθικὰ συγγραψάντων τῶν Περὶ Ἀπολλόδωρον τὸν Ἀρτεμιτηνὸν).
  2. ^ Geografia, XI, 11, 1.

Edizione dei frammenti[modifica | modifica wikitesto]

  • F. Jacoby (ed.), Die Fragmente der Griechischen Historicher, Berlin-Leiden, Weidmann-Brill, 1923-1998, 779, vol. IIIC,pp. 773-76

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 64806111 LCCN: n/88/100391

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie