Aphyonidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aphyonidae
Sciadonus cryptophthalmus.jpg
Sciadonus cryptophthalmus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Ophidiiformes
Famiglia Aphyonidae

Gli Aphyonidae sono una famiglia di pesci ossei abissali appartenenti all'ordine Ophidiiformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Sono presenti in tutti gli oceani ma sono sconosciuti nel mar Mediterraneo. Sono pesci abissali, quasi tutte le specie sono state catturate sotto i 700 metri di profondità e fino a molte migliaia[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'aspetto di questi pesci è anguilliforme come quello di quasi tutti gli Ophidiiformes, specie quelli abissali. La pinna dorsale (che ha la sua origine abbastanza indietro, posteriormente alle pinne pettorali), la pinna caudale e la pinna anale sono unite in un'unica pinna pari mediana. Le pinne ventrali sono ridotte a un solo raggio e in alcune specie mancano del tutto. Sono assenti sia le scaglie che la vescica natatoria. Gli occhi sono rudimentali[1].

Barathronus maculatus raggiunge i 18 cm ed è la specie più grande. Molti Aphyonidae misurano solo pochi centimetri.[2].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Ignota. Mostrano alcuni caratteri neotenici[1].

Specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ a b Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci