Aphanius baeticus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Nono andaluso
Immagine di Aphanius baeticus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Atheriniformes
Sottordine Cyprinodontoidei
Famiglia Cyprinodontidae
Sottofamiglia Cyprinodontinae
Genere Aphanius
Specie A. baeticus
Nomenclatura binomiale
Aphanius baeticus
Doadrio, Carmona & Fernandez-Delgado, 2002
Areale

Distribución del salinete.JPG

Aphanius baeticus noto in italiano come nono andaluso è un pesce d'acqua dolce e salmastra della famiglia Cyprinodontidae e dell'ordine Cyprinodontiformes, solo recentemente riconosciuto come specie distinta da Aphanius iberus.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una specie endemica della Spagna sudoccdentale, da Huelva al golfo di Cadice, compreso il Parco nazionale di Doñana, nel bacino idrografico del Guadalquivir.

Vive in lagune, canali di marea e piccoli torrenti, non allontanandosi mai dalla costa. È molto eurialino potendo popolare acque da dolci ad iperaline.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il suo aspetto è quasi del tutto simile a quello del nono moresco da cui si distingue prevalentemente per i caratteri della livrea. Il maschio ha colorazione grigio argentea con 14-17 linee trasversali irregolari di color grigio, la pinna caudale è scura con bordo chiaro ed alcune linee verticali di punti azzurri. La femmina è grigia con macchie scure grossolane disposte in due linee longitudinali.

La taglia non supera i 3 cm.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Vive di solito 1 anno (al massimo 2).

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Onnivoro.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Avviene in primavera-estate.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è seriamente minacciata di estinzione da fenomeni di inquinamento idrico, siccità ed introduzione de. specie aliene. Queste specie aliene (Gambusia holbrooki, Fundulus heteroclitus e Procambarus clarkii) possono portare all'estinzione le popolazioni di acqua dolce, mentre quelli di acque salate o iperaline sono meno soggette a questa competizione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kottelat M., Freyhof J. Handbook of European Freshwater Fishes, Publications Kottelat, Cornol (CH), 2007

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Aphanius baeticus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci