Aonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antica Beozia

Aonia (in lingua greca: Αονία) era il nome di una regione montuosa dell'antica Grecia posta in Beozia ai confini con la Focide.

Aonia potrebbe essere stato pertanto un antico nome dell'antica Beozia. "Aonia" prendeva il nome da Aone, uno dei figli Poseidone e di Ippodamia, i cui discendenti l'abitavano allorché vi si stabilì Cadmo[1]. La sconfitta del popolo degli Aoni ad opera di Cadmo venne descritta da Pausania[2].

Nell'Aonia sorgevano i monti Elicona e Citerone e la fonte Aganippe, tutti luoghi sacri alle muse. Queste ultime erano chiamate anche Aganippidi, dal nome della fonte[3], come analogamente Foscolo nel sonetto XI chiamava Euterpe, musa della poesia lirica, "Aonia Diva"[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anna Ferrari, Dizionario di mitologia, Torino, UTET, 2006, ISBN 88-02-07481-X.
  2. ^ Pausania, Periegesi della Grecia, IX, 5, 1ff
  3. ^ Stanislao Bardetti, De' primi abitatori dell'Italia: opera postuma. Modena, Nella Stamperia di Giovanni Montanari, 1769, Parte I, p. 287 (on-line)
  4. ^ Ugo Foscolo, Giuseppe Caleffi (a cura di), Scelte opere di Ugo Foscolo: in gran parte inedite sì in prosa che in verso; con nuovi cenni biografici e note del Professore Giuseppe Caleffi. Poligrafia fiesolana, 1835, p. 121 (on-line)