Anya Jenkins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anyanka "Anya" Jenkins
Emma Caulfield as Anya.png
Universo Buffyverse
Soprannome

Anya

1ª app. in Il desiderio
Ultima app. in La prescelta
Interpretato da Emma Caulfield
Voce italiana
Sesso femminile
Professione
  • studentessa
  • negoziante
Abilità

umana

  • esperta nel corpo a corpo
  • conoscenza demonologa illimitata
  • conoscenza di base della magia e limitato utilizzo di essa
  • capacita di lanciare incantesimi e rituali di livello medio
  • metamorfosi
  • creazione di campi di forza indistruttibili

demone

Anya Christina Emmanuelle Jenkins è un personaggio immaginario della serie televisiva Buffy l'ammazzavampiri, creata da Joss Whedon. È interpretata da Emma Caulfield. Si tratta di una bella, intelligente, sarcastica, simpatica e impertinente ex-demone della vendetta millenario di cui si innamora Xander nella quarta stagione della serie.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

880 d.C., Sjornjost, Svezia, una giovane donna, Aud alleva conigli nella sua capanna trascorrendo il tempo con il marito Olaf, la vita sembra scorrere serena per lei, nonostante la gente del villaggio la eviti per i suoi bizzarri modi. Tutto questo cambia quando Olaf la tradisce con un'altra donna. Aud si rifugia allora nella magia, e trasforma il suo marito infedele in un gigantesco troll, condannandolo a subire il rifiuto e il disgusto degli esseri umani. Ottenuta la sua vendetta, Aud si guadagna l'attenzione di D'Hoffryn, signore di Arashmar e capo dei demoni della vendetta. Egli offre alla donna di divenire un demone della vendetta e Aud accetta. Ribattezzata col nome di Anyanka, la donna diventa così una sorta di protettrice demoniaca delle donne tradite, che vendica in maniera brutale e atroce, spesso scioccando le sue stesse protette. Durante i secoli diviene la principale responsabile di numerosi massacri e tragedie, infliggendo dolore in nome delle donne sofferenti che incontra e, realizzando un desiderio di vendetta, scatena il principio della rivoluzione russa, a San Pietroburgo nel 1905.

Terza stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (terza stagione).

La vita di Anyanka è completamente dedicata alla vendetta, finché non giunge nella cittadina di Sunnydale, il luogo al mondo di maggiore attività demoniaca, attirata dal desiderio di vendetta di Cordelia Chase, scatenato dal tradimento del fidanzato Xander. Cordelia ritiene che la sua relazione con Xander sia in qualche modo dovuta all'amicizia di lui con Buffy Summers, cosa che lo ha reso meno impopolare ai suoi occhi. Ella desidera così che Buffy non fosse mai venuta a Sunnydale e Anyanka esaudisce il desiderio della ragazza, trasformando la realtà in un mondo apocalittico, in cui il Maestro, mai sconfitto da Buffy, è riuscito ad aprire la Bocca dell'Inferno e i vampiri dominano la città di Sunnydale. Giles riesce però a sciogliere l'incantesimo, affrontando Anyanka e distruggendo la collana che conferiva al demone della vendetta i suoi poteri. Il mondo torna quello che era e nessuno conserva il ricordo dell'accaduto, tranne Anyanka, che con il nome di Anya è divenuta una semplice liceale. Dopo aver tentato invano di recuperare i suoi poteri, si rassegna alla sua nuova vita. Al ballo di fine anno si fa accompagnare da Xander, lo stesso ragazzo che aveva tradito Cordelia. Fugge poi dalla città in vista dell'ascensione del Sindaco, e, dopo la sconfitta del Sindaco a opera di Buffy, fa ritorno a Sunnydale, accortasi di provare dei sentimenti per Xander.

Quarta, quinta e sesta stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (quarta stagione), Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (quinta stagione) e Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (sesta stagione).

I due iniziano una sincera relazione, mentre Anya ricostruisce lentamente la sua vita mortale. Durante la quinta stagione Xander le chiede di sposarlo, e Anya, credendo fermamente nel suo amore, accetta con entusiasmo. Ma arrivato il giorno del matrimonio, un uomo trasformato in demone da Anya, cerca di vendicarsi del torto subito anni addietro. Si presenta a Xander come egli stesso da anziano, sostenendo di venire dal futuro per metterlo in guardia dalla sua futura sposa. Nonostante venga poi smascherato, riesce comunque a risvegliare tutti i timori di Xander sul matrimonio, spingendolo ad abbandonare Anya all'altare. Devastata dal dolore, Anya cerca una nuova ragione per andare avanti e riottiene da D'Hoffryn i suoi poteri demoniaci. Divenuta nuovamente un demone della vendetta, cerca di spingere i suoi amici a desiderare una qualche vendetta contro Xander. Non ottenendo risultati, alla fine Anya si rivolge a Spike, spingendolo a ubriacarsi per cercare di ottenere la sua vendetta; le cose però prendono un'altra piega e Anya si ritrova a copulare con lui, inconsapevole della presenza di una telecamera nascosta all'interno del negozio. Xander casualmente vede la registrazione e perde la fiducia nella donna che amava ancora. Nonostante il rancore che prova per Xander, Anya si sente profondamente addolorata per il disgusto che ha suscitato in lui. Nel finale di stagione comunque, collabora con Buffy e Xander nel tentativo di fermare Willow dal suo proposito di distruggere il mondo.

Settima stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (settima stagione).

Intanto, il suo lavoro come demone è nettamente peggiorato rispetto al passato. Anya, sensibilizzata dalla sua vita come umana, è ora riluttante agli spargimenti di sangue e alle punizioni troppo cruente. Il suo comportamento le costa il rispetto della comunità demoniaca, al punto che le viene revocato anche il potere del teletrasporto per un breve periodo. Alla fine, udendo il richiamo di una giovane violentata dal suo fidanzato e da un gruppo di suoi amici, Anya evoca un sanguinario demone ragno che fa strage dei giovani, costringendo a malincuore Buffy a cercare di ucciderla. Fra le due donne vi è un drammatico duello, durante il quale Anya rimane anche trafitta al cuore (questo però non basta ad uccidere un demone della vendetta). Pentita del suo gesto, Anya chiede a D'Hoffryn di essere sacrificata alle potenze infernali per riportare in vita i giovani da lei massacrati. Il demone acconsente, ma per punirla del suo abbandono uccide al suo posto un altro demone della vendetta, la sua amica di sempre Halfrek, e ritrasforma Anya in un'umana. Dopo qualche tempo Anya va a vivere a casa di Buffy con il resto della scooby-gang per poter affrontare la minaccia del Primo (e anche per sfuggire ai sicari di D'Hoffryn); durante questo periodo stringe amicizia con Andrew e si riavvicina Xander. Durante la battaglia finale, Anya si batte con grande coraggio contro i suoi avversari, ma alla fine rimane uccisa da uno di questi che l'attacca alle spalle tagliandola a metà. Il corpo della donna rimane sepolto dalle macerie del liceo di Sunnydale, per poi sprofondare nella voragine che inghiotte la città.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Demone della vendetta

Come ogni demone della vendetta Anya dispone di una forza sovrumana (superiore a quella dei vampiri e alcuni demoni), nonché di una resistenza tale da poter essere considerata pressoché invulnerabile. Come ogni demone è virtualmente immortale, ovvero è immune alla vecchiaia ma può essere uccisa se il suo corpo viene danneggiato a sufficienza, cosa comunque molto difficile in quanto dotata di un fattore rigenerante che le permette di sopravvivere anche se pugnalata al cuore.

Oltre a tutto ciò possiede poteri peculiari della sua razza come la telecinesi, il teletrasporto, la capacità di mutarsi in forma umana e soprattutto il potere di percepire in tutto il mondo le donne tradite dai loro mariti ed esaudire loro un desiderio di vendetta tramite la manipolazione della trama della realtà.
Essa tuttavia non è in grado di servirsi di tale capacità a suo piacimento ma solamente dopo che una donna le abbia espresso un desiderio, sempre tramite il potere di concedere i desideri alle donne può evocare mostri o trasformare in mostri ed è stata in grado tramite il desiderio di Cordelia di eliminare temporaneamente la realtà principale creandone una alternativa, dimostrando di essere di sicuro una dei demoni più potenti apparsi nella serie.

Inoltre ha potuto vedere l'anima al'interno del corpo di Spike e potrebbe manipolare alcune energie magiche per far cadere i suoi avversari in ginocchio.

Ogni suo potere le è concesso da D'Hoffryn, signore dei demoni della vendetta, il quale è in grado di privarglieli e restituirglieli a suo piacimento.

Umana

Anya, anche sprovvista di poteri è un'eccellente combattente e spadaccina capace di sconfiggere un vasto numero di Turok-Han senza ricevere aiuti, sebbene lo mostri solo nel finale della serie. Oltretutto possiede una conoscenza della demonologia immensa, essendo a sua volta un demone millenario.

Oltre alla Lingua madre norrena, Anya parla un inglese pressoché perfetto e dispone di una vasta conoscenza del francese e del latino.

Anya possiede inoltre una certa conoscenza della stregoneria, e in svariate occasioni la si è vista far ricorso ad incantesimi potenti e ben riusciti, in passato come Aud divenne una wicca praticante quando trasformo Olaf in un troll permanente, può inoltre essere d'aiuto per Willow negli incantesimi e riti di gruppo quando Tara non e presente ed negli episodi finali della sesta stagione e riuscita a evocare perfettamente senza errore degli scudi magici indistruttibili per proteggere Andrew e Jonathan che nemmeno gli immensi poteri di Willow riuscivano a scalfire.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Anya ha paura dei Conigli
  • Anya potrebbe (non molto probabile) ricomparire nelle stagioni successive alla settima, che sono a fumetti.
  • Ad Anya, nelle stagione successive, viene dato il titolo di "Campione" esattamente come a Cordelia.
fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy