Anund Uppsale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anund Uppsale
Re di Svezia
Stemma
In carica prima metà del IX sec.
Predecessore Björn at Hauge
Successore Olof e/o Erík Anundsson
Nome completo Önundr Eríksson Uppsali
Dinastia Casato di Munsö
Padre Eiríkr Björnsson
Figli Eiríkr Anundsson
Religione norrena

Anund Uppsale Eriksson o Anoundus (lingua norrena: Önundr Uppsali) (... – metà del IX sec.) regnò sulla Svezia assieme al fratello Björn at Haugi, secondo Rimberto e la Saga di Hervör (lui e Björn vengono citati anche da Adamo da Brema).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Viene chiamato Uppsale per il fatto che abitava a Gamla Uppsala, il centro religioso dell'epoca.

Rimberto racconta che Anoundus e il fratello Björn successero a re Erík, e che Anund fu cacciato dal suo paese. Il motivo è sconosciuto.

Verso l'840, Anund torna in Svezia con una flotta danese di 21 drakkar oltre ad 11 sue, dato che Anund aveva promesso loro ricche conquiste a Birka. Giunsero quando Björn at Haugi era lontano. Anund chiese cento marchi d'argento, che gli furono consegnati. I Dani decisero di fare un attacco a sorpresa a Birka per incendiarla e saccheggiarla, ma Anund contrastò il loro piano. Chiese loro di pensare se fosse desiderio degli Æsir che Birka venisse distrutta. La decisione fu che il saccheggio di Birka avrebbe portato sfortuna ai Dani. Chiesero dove poter saccheggiare e furono mandati presso una città slava. I Dani abbandonarono Birka e fecero ritorno a casa con un ricco bottino.

Anund rimase per cercare di riconciliarsi con il suo popolo, e suo figlio Erik gli succedette sul trono di Svezia.

Predecessore Re semi-leggendari svedesi Successore
Björn at Hauge prima metà del IX sec. Olof e/o Eiríkr Anundsson
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie