Antonio de Abreu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio de Abreu (Madera, intorno al 1480 – ...) è stato un navigatore ed esploratore portoghese.

Al servizio di Afonso de Albuquerque, governatore e viceré di Goa, nel 1511 prese parte alla conquista della Malacca e, nello stesso anno, insieme a Francisco Serrano partì con tre navi dalla penisola di Malacca alla ricerca di nuove terre. Tracciò le coste di diverse isole della Sonda, misurò le coste dell'isola di Giava e raggiunse l'oceano Pacifico occidentale.

Scoprì l'isola di Timor, l'isola Ambon, Seram (un tempo nota come Ceram), le isole Banda e Alor, tutte comprese nell'arcipelago delle Molucche.

Le sue scoperte ebbero l'effetto di rafforzare il potere commerciale del Portogallo nelle cosiddette isole delle Spezie.

Tracciò inoltre la costa della Nuova Guinea dove però non sbarcò, motivo per cui lo scopritore "ufficiale" della Nuova Guinea è Jorge de Meneses che vi approdò nel 1526.

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie