Antonio Tomassini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Antonio Tomassini
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Partito Forza Italia, Il Popolo della Libertà
Legislatura XIII; XIV; XV; XVI
Gruppo Forza Italia, Il Popolo della Libertà
Coalizione Casa delle Libertà, PdL-Lega Nord-MpA
Circoscrizione Lombardia
Incarichi parlamentari
  • Presidente della XII Commissione permanente (Igiene e sanità)
Pagina istituzionale

Antonio Tomassini (Ascoli Piceno, 1º dicembre 1943) è un politico e medico italiano, parlamentare del Popolo della Libertà.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di professione medico, è stato eletto al Senato nella XIII, nella XIV, XV e XVI Legislatura. È Presidente della XII Commissione permanente Igiene e Sanità del Senato della Repubblica. È Presidente dell'Associazione Parlamentare Amici del Cavallo e dell'Ippica[1].

Nell'ottobre 2009 ha ricevuto numerose critiche dalla collega Donatella Poretti (Lista Emma Bonino - PD) per la sua "scarsa conoscenza del regolamento del Senato ed il suo stravolgimento a fini personali"[2], relativamente al suo comportamento nella Commissione Sanità del Senato riguardo alla procedura per l'introduzione del farmaco abortivo Ru486 in Italia.

Procedimenti giudiziari[modifica | modifica wikitesto]

È stato condannato in via definitiva a tre anni per falso in certificazione per aver alterato una cartella clinica di un intervento di parto in cui la bambina partorita subì gravi lesioni cerebrali[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ VareseNotizie.com. URL consultato il 12 dicembre 2008.
  2. ^ Il comunicato stampa di Donatella Poretti (Radicali.it)
  3. ^ Una storia emblematica: il sen. Tomassini Forza Italia e la sanità in Varese news. URL consultato il 31 marzo 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]