Antonio Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Roma
AntonioRoma.jpg
Dati biografici
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 179 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Ritirato 1972
Carriera
Giovanili
1951-1954 Ferro Carril Oeste Ferro Carril Oeste
Squadre di club1
1955-1959 Ferro Carril Oeste Ferro Carril Oeste 95 (-?)
1960-1972 Boca Juniors Boca Juniors 323 (-285)
Nazionale
1956-1967 Argentina Argentina 42 (-37)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio Roma (Villa Lugano, 13 luglio 1932Buenos Aires, 20 febbraio 2013[1]) è stato un calciatore argentino, di ruolo portiere.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Portiere dal buon fisico,[2] si guadagnò negli anni il soprannome di Tarzan per la spettacolarità delle sue parate, effettuate con agili voli tra i pali.[2] Altre sue peculiarità erano la prontezza di spirito e la resistenza sia fisica che psicologica.[3]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Iniziò a giocare con la maglia del Ferro Carril Oeste, con cui debuttò in Primera División Argentina contro il Lanús; nel 1960 fu ceduto al Boca Juniors, esordiendovi il 3 aprile di quell'anno nella vittoria per due a uno contro l'Estudiantes.[2] La sua carriera con la maglia del Boca fu segnata da due episodi: il primo fu il rigore parato il 9 settembre 1962 al brasiliano del River Plate Delém durante un Superclásico tenutosi alla Bombonera. In seguito a un fallo di Carmelo Simeone su Luis Artime, l'arbitro Nay Foino decretò il tiro dal dischetto; Roma parò, deviando il pallone in calcio d'angolo.[3] Questo primo episodio fu significativo, poiché, proprio in quello stesso anno, Roma era stato indicato come uno dei principali responsabili del risultato non soddisfacente ottenuto dalla Nazionale argentina durante il campionato del mondo 1962.[2][3] Il secondo fu il record d'imbattibilità stabilito nel 1969, con 783 minuti senza subire gol, che gli permisero di superare il precedente primato di 769 minuti, stabilito dal rivale Amadeo Carrizo;[3] tale primato rimase a lungo insuperato.[4]. Nel 1972 decise, alla soglia dei quaranta anni, di ritirarsi dall'attività.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

La carriera di Roma in Nazionale fu rilevante, in quanto occupò il posto di titolare della selezione in due campionati del mondo ed in due campionati sudamericani, totalizzando 42 presenze totali. Se il primo mondiale non fu entusiasmante, e lo vide anzi protagonista in negativo, il secondo, Inghilterra 1966, fu invece caratterizzato da un ottimo stato di forma del giocatore del Boca.[2] Riuscì infatti a subire una sola rete, confrontandosi, oramai trentaquattrenne, senza sfigurare davanti a due dei migliori portieri dell'epoca, Lev Yashin e Gordon Banks.[3]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Boca Juniors: 1962, 1964, 1965, Nacional 1969, Nacional 1970

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Perù 1957

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) Falleció el mítico arquero de Boca Antonio Roma Lanacion.com.ar
  2. ^ a b c d e (ES) Antonio Roma (Archiviato), Fútbol Factory. URL consultato il 3 aprile 2010.
  3. ^ a b c d e (ES) Antonio Roma, informexeneize.com.ar. URL consultato il 3 aprile 2010.
  4. ^ (EN) The World's 483 Top Division Goalkeepers of all time with the longest Time without conceding a Goal, iffhs.de. URL consultato il 18 dicembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (ES) Julio Macías, Quién es quién en la Selección Argentina. Diccionario sobre los futbolistas internacionales (1902-2010), Buenos Aires, Corregidor, 2011, p. 611. ISBN 978-950-05-1932-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]