Antonio Maria Bordoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Maria Bordoni

Antonio Maria Bordoni (Mezzana Corti, 1789Pavia, 1860) è stato un matematico italiano.

Matematico, fu autore di ricerche nel campo dell'analisi matematica, della geometria e della meccanica. Ottenne la cattedra all'università di Pavia nel 1817, ed è considerato il fondatore della scuola matematica di Pavia. Fu membro di varie accademie, fra cui l'Accademia dei XL.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Trattato di geodesia elementare, Pavia: dalla Tip. di P. Bizzoni, 1843
  • Lezioni di calcolo sublime, Milano: per P. E. Giusti, 1831
  • Proposizioni teoriche e pratiche trattate in iscuola dal professore Antonio Bordoni e raccolte dal dottor Carlo Pasi, Pavia: dalla tipografia Bizzoni, 1829
  • Trattato di geodesia elementare di Antonio Bordoni, con 17 tavole, Milano: per P.E. Giusti fonditore-tipografo, 1825
  • Nuovi teoremi di meccanica elementare memoria del sig. A. Bordoni, inserita nell'ottavo tomo del Giornale di Fisica Chimica ec. del Sig. Brugnatelli, Pavia: dalla tipografia eredi Galeazzi, 1815
  • Sulle svolte ordinarie delle strade in Opuscoli matematici e fisici di diversi autori. Milano, presso Emilio Giusti, 1834 [1]

Riferimenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie