Antonio Il Verso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Il Verso (Piazza Armerina, 1560 circa – Palermo, 23 agosto 1621) è stato un compositore e madrigalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò gli studi musicali sotto la guida di Pietro Vinci[1]. Verso la fine del XVI secolo viene dato presente a Venezia, allora centro musicale di rilevanza europea e sede della Scuola veneziana, dove affina i suoi studi madrigalistici e sulla musica polifonica. Rientrato in Sicilia si stabilì a Palermo dove insegnò musica presso il convento di San Domenico. Fu un esponente del manierismo[2] Mise in musica i versi di importanti poeti come Torquato Tasso e Gabriello Chiabrera oltre che dei maggiori poeti dell'epoca. Spesso utilizzò melodie di altri autori modificandole nello stile ma non snaturandone mai la loro integrità compositiva.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Esponente di rilievo della scuola polifonica siciliana.
  2. ^ Stile che si rifaceva al classicismo dei grandi madrigalisti del Cinquecento come Adrian Willaert e Andrea e Giovanni Gabrieli per citarne i più importanti.

Controllo di autorità VIAF: 227363141 SBN: IT\ICCU\SBLV\087453