Antonio Ferrero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Ferrero
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinalbishop.svg
Nato Savona, ?
Consacrato vescovo 9 aprile 1504
Creato cardinale 1º dicembre 1505 da papa Giulio II
Deceduto Roma, 23 luglio 1508

Antonio Ferrero (Savona, ... – Roma, 23 luglio 1508) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Vescovo di Noli dal 1504 e poi di Gubbio, papa Giulio II lo elevò al rango di cardinale presbitero, del titolo di San Vitale nel concistoro del 1º dicembre 1505 e gli conferì il rango di Maestro della Casa Pontificia; nel 1506 venne trasferito alla sede di Perugia; legato pontificio a Bologna dal 1507, venne accusato di gravi iniquità e venne fatto imprigionare in Castel Sant'Angelo e poi ritirare in convento.

Morì il 23 luglio 1508 e fu sepolto nella chiesa di Sant'Agostino a Roma.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Noli Successore BishopCoA PioM.svg
Lorenzo Cybo de Mari
amministratore apostolico
8 gennaio 1504 - 13 agosto 1504 Gian Francesco Foderato
Predecessore Vescovo di Gubbio Successore BishopCoA PioM.svg
Francesco della Rovere 13 agosto 1504 - 23 luglio 1508 Federico Fregoso
amministratore apostolico
Predecessore Vescovo di Perugia Successore BishopCoA PioM.svg
Francisco de Remolins
amministratore apostolico
30 marzo 1506 - 23 luglio 1508 Matteo Baldeschi
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Vitale, Valeria, Gervasio e Protasio Successore CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Stefano Ferrero 1º dicembre 1505 - 23 luglio 1508 René de Prie