Antonio Ferrari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dj Ralf
Fotografia di Dj Ralf
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica house
Musica elettronica
Trance
Musica sperimentale
Periodo di attività 1980 – in attività
Etichetta LaTerra recordings
Sito web

Antonio Ferrari, conosciuto come Dj Ralf (Bastia Umbra, 20 settembre 1957), è un disc jockey italiano, di musica principalmente house, e fondatore di LaTerra recordings, un'etichetta discografica indipendente.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Bastia Umbra in provincia di Perugia, e fin dalla più tenera età viene ribattezzato Ralf da amici e familiari. Inizialmente lavora in piccoli locali del perugino, ma riesce in seguito ad approdare alla discoteca Cocoricò di Riccione dov'è, all'oggi, resident dj.

Oltre che al Cocoricò ha lavorato e lavora in moltissimi altri locali famosi, sia in Italia che all'estero[1].

Generalità[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006 esce il suo primo disco, "I've done it", realizzato in collaborazione con l'amico e dj Alex Neri. In questa occasione fonda un'etichetta discografica indipendente, la "LATERRA recordings", che pubblica come primo disco proprio "I've done it ".

Nel 2007 Ralf ha condotto, per circa due mesi, al Privilege di Ibiza, il party Alma di cui ha curato personalmente l'identità musicale e in cui si è esibito con dj di livello internazionale quali Steve Bug, Timo Maas, Matt Johnson, Ellen Allien e molti altri.

È stato titolare (fino all'agosto 2006) di una rubrica chiamata Touch and Go per la rivista online mensile Discoid.

Durante la settimana della moda milanese si occupa spesso dell'aspetto sonoro delle sfilate di D-Squared2, anche grazie all'amicizia che lo lega ai due stilisti Dean & Dan.

Compare, verso la fine, nel videoclip del singolo Mondo (Cesare Cremonini) di Cesare Cremonini in collaborazione con Jovanotti.

Nel 2012 esegue un remix per i The Party Favors (gruppo italiano prodotto da Urban Recording Studio) salito alla ribalta nel 2011 grazie alle ottime recensioni da parte di riviste di settore quali Blow Up e Rockerilla. Il brano, remixato in chiave House/Chillout, Winter Of My Caravan è stato estratto dal primo disco della band umbra intitolato The Last Slice Of Cake.

Lo stile[modifica | modifica sorgente]

Egli attinge quasi tutto il suo "arsenale musicale" dall'ambito della musica house, prediligendo il filone un po' più underground. Spesso però lo si sente cambiar genere, seppur per pochi istanti: infatti molti, nei suoi set, hanno potuto sentire A capella dei Soft Cell, canzoni dei Depeche Mode o dei Pink Floyd, altri Born Slippy degli Underworld (techno) o ancora estratti dalla colonna sonora del film C'era una volta in America di Sergio Leone.
Questa discutibile ecletticità nella scelta dei dischi fa di lui un artista distante dalla tendenza dei dj suoi contemporanei a proporre un sound omogeneo per tutto l'arco del set.
Non è infrequente che Ralf interrompa la musica e impugni il microfono per dire poche frasi o si metta a cantare prima di riprendere l'esecuzione. Questi episodi sono per i più il chiaro indice di una forte presenza scenica, che si evince anche dal linguaggio dei gesti e dalle azioni che compie quando è alla consolle.
È possibile notare, con una certa ricorrenza, nelle sue esibizioni la canzone Song To The Siren, di Tim Buckley (versione cantata da Elizabeth Fraser).
Altre caratteristiche importanti e che ne rendono unico lo stile sono l'utilizzo di una varietà di "a cappella", spesso all'inizio di un set ma anche durante, e i passaggi da una traccia alla successiva quasi sempre brevi e talvolta netti.
Si ravvisa poi, soprattutto recentemente, un largo utilizzo del looping del suono, e anche di effetti quali il delay, spesso applicato alle tracce "a cappella". Inoltre, non sono assenti nei suoi set episodi di scratching.

Il mestiere[modifica | modifica sorgente]

Come sostiene nel documentario a lui dedicatogli nella serie "DJ'S TRIP", il mestiere del dj si divide in due momenti: quello dell'ascolto dei dischi, che dev'essere piacevole ed effettuato con dovizia, e quello dell'esibizione. In quest'ultima fase il dj deve agire senza limiti e senza attenersi ad un programma precedentemente delineato. Deve agire secondo il suo istinto e secondo il rapporto che s'instaura col pubblico, che può essere diverso di serata in serata.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dall'Umbria jazz, il dj internazionale Antonio Ferrari, aka Ralf, approda sul palco del Public Club