Antonio Corazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo di Mostowscy
Gran Teatro di Varsavia
Palazzino in Viale di Ujazdów
Il monumento dei lealisti (distrutto)

Antonio Corazzi (Livorno, 16 dicembre 1792Firenze, 26 aprile 1877) è stato un architetto italiano, rappresentante del neoclassicismo. Progettò molti edifici a Varsavia.

Era figlio di un impresario del Teatro degli Avvalorati. Nel 1811 studiò nella Regia Accademia delle Belle Arti del Disegno a Firenze. Nel 1819 partì per Varsavia, dove lavorò fino al 1847. Dopo il ritorno in Italia diventò un membro della Accademia di Belle Arti a Firenze.

I progetti più importanti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1820 – Palazzo di Hołowczyc
  • 1820-23 – Staszic palazzo
  • 1825 – Palazzo dei Ministri
  • 1828 – L'edificio del Nazionale Banco di Polonia
  • 1823-24 – Palazzo di Mostowscy
  • 1825-33 – Gran Teatro di Varsavia
  • 1837 – Palazzo di Rastawiecki a Dołhobycz
  • 1841 – Il monumento dei lealisti
  • 1826-'27 e 1835-'36 – L'edificio del Museo a nome di Maria Konopnicka a Suwałki

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 16515198 LCCN: n/97/095821