Antonio Boscacci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Boscacci (Sondrio, 1 gennaio 194930 maggio 2012) è stato un arrampicatore, alpinista e scrittore italiano.

È considerato uno degli inventori della Val di Mello arrampicatoria[1] in quanto è stato uno dei primi alpinisti ad arrampicare sulle pareti di questa valle. È stato anche un pioniere del bouldering in Italia.[2] Tra le sue vie d'arrampicata più importanti va ricordata Luna Nascente, allo Scoglio delle Metamorfosi in Val di Mello, aperta nel 1978 con Mirella Ghezzi e Graziano Milani e considerata una delle perle delle Alpi nel suo genere.[3]

Laureato in matematica, ha insegnato a lungo nelle scuole della sua città.

Tra le sue numerose pubblicazioni si trovano romanzi (Odore di merda, 2008, Tutte le vite e La Natüra, 2011, Ed. Nuceröla) e guide di alpinismo e scialpinismo.[4]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Antonio Boscacci, Il Sasso di Remenno, C.A.I. Sondrio 1976.
  • Antonio Boscacci, Val di Mello, Tamari, Bologna 1980.
  • Antonio Boscacci, Sci alpinismo nelle Orobie Valtellinesi, Bissoni, Sondrio 1982.
  • Antonio Boscacci, Sci alpinismo in Valmalenco, Valmasino, Valchiavenna, Zanichelli, Bologna.
  • Antonio Boscacci, Guida al Sasso di Remenno e dintorni, Il Gabbiano, Cremnago.
  • Antonio Boscacci, Sci alpinismo in Alta Valtellina, Il Gabbiano, Cremnago.
  • Antonio Boscacci, Ascensioni Classiche in Valtellina, Il Gabbiano, Cremnago 1986.
  • Antonio Boscacci, La Capanna Marco e Rosa, C.A.I. Sondrio, 1986.
  • Antonio Boscacci, La capanna Mambretti nelle Orobie valtellinesi, C.A.I. Sondrio 1989.
  • Antonio Boscacci, La Capanna Cederna Maffina, C.A.I. Sondrio, 1990.
  • Antonio Boscacci, Orobie valtellinesi - Un parco naturale per lo scialpinismo, Albatros, Valmadrera, 1991.
  • Antonio Boscacci, Sci Alpinismo in alta Valtellina, Albatros, Valmadrera, 1991.
  • Antonio Boscacci, Luisa Angelici, Arrampicare in Spagna - La Pedriza e Montserrat, Albatros, Valmadrera.
  • Antonio Boscacci, La capanna Marinelli-Bombardieri, C.A.I., Sezione Valtellinese, 1992.
  • Antonio Boscacci, Tirano ed il suo Santuario- storia curiosità, itinerari, Albatros, Valmadrera, 1993.
  • Antonio Boscacci, Il Leprassero ed altri racconti (disegni di Luisa Angelici), l’Officina del Libro, Sondrio.
  • Antonio Boscacci, Le vignette di Antonio Boscacci, Albatros, Valmadrera.
  • Antonio Boscacci, Una vita di fotografie (dall’archivio di Mosè Bartesaghi), Credito Valtellinese, Sondrio.
  • Antonio Boscacci, Luisa Angelici, Valtellina facile. Brevi itinerari alla scoperta delle valli dell'Adda, Albatros, 1994 Valmadrera.
  • Antonio Boscacci, Luisa Angelici, Castelli e torri della Valtellina e della Valchiavenna, Albatros, Valmadrera.
  • Antonio Boscacci, L'Altavia della Valmalenco, Albatros, 1995 Valmadrera.
  • Antonio Boscacci, Il Sentiero Roma, Albatros, 1995 Valmadrera.
  • Antonio Boscacci, Scialpinismo in Valtellina e Valchiavenna, Lyasis, Sondrio 1996.
  • Antonio Boscacci, Luisa Angelici, Bruno Galli Valerio: Punte e Passi, C.A.I. Valtellinese, tip. Bettini, Sondrio 1999.
  • Antonio Boscacci, Odore di Merda, Edizioni Nuceröla, 2008
  • Jacopo Merizzi, Antonio Boscacci, Pietre allineate, terrazzamenti, vite e vino in Valtellina, Stefanoni, Lecco 2009.
  • Antonio Boscacci, Tutte le vite, Edizioni Nuceröla, Sondrio 2010.
  • Antonio Boscacci, La Natüra, Edizioni Nuceröla, Sondrio 2011.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Antonio Boscacci, mitico climber della Val di Mello, se n'è andato per sempre, planetmountain.com. URL consultato il 5-6-2012.
  2. ^ I pizzini di Masescu - Runout, valdimello.it. URL consultato il 5-6-2012.
  3. ^ Luna Nascente, planetmountain.com. URL consultato il 5-6-2012.
  4. ^ Antonio Boscacci, lemontagnedivertenti.com. URL consultato il 5-6-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]