Antonio Benedetto Carpano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Benedetto Carpano

Antonio Benedetto Carpano (Bioglio, 1764Torino, 1815) è stato un distillatore italiano, celebre per aver inventato il vermut[1] e, di conseguenza, l'aperitivo.

Nel 1786, Antonio Benedetto Carpano creò a Torino il moderno vermut, aggiungendo del vino bianco ad un infuso composto di oltre 30 varietà di erbe e spezie. Il tutto venne addolcito con dell'alcool, che Carpano riteneva essere una bevanda più adatta alle signore rispetto ai locali vini rossi. Il vermut divenne così popolare che ben presto la bottega del distillatore piemontese dovette star aperta 24 ore su 24.[2][3][4]

Carpano era a detta di tutti un uomo di cultura, appassionato dalla poesia di Goethe, e, probabilmente, scelse tale nome per il suo drink innovativo riadattando il termine tedesco Wermut, col quale veniva designato l'assenzio maggiore, l'ingrediente principale del suo distillato.

Oggi il marchio Carpano è prodotto e distribuito da Fratelli Branca Distillerie di Milano.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Turismo Torino http://www.comune.torino.it/canaleturismo/en/curiosity/vermouth.htm
  2. ^ * Stuart Walton, Brian Glover, The Ultimate Encyclopedia of Wine, Beer, Spirits & Liqueurs, London, Lorenz Books, 1998, ISBN 0-7548-0334-1., p.497.
  3. ^ Sharon Tyler Herbst, Ron Herbst, The Ultimate A-To-Z Bar Guide, New York, Broadway Books, 1998, ISBN 0-7679-0197-5 (pbk.)., p.349.
  4. ^ Paul Clarke, The Truth About Vermouth: The secret ingredient in today's top cocktails remains misunderstood (Newspaper article) in San Francisco Chronicle, Hearst Corporation, 15 agosto 2008. URL consultato il 16 maggio 2011 (archiviato l'11 maggio 2011)..