Antonio Barrios

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Barrios
Dati biografici
Nome Antonio Barrios Seoane
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
1946-1950 Real Valladolid Real Valladolid
1951-1952 Malaga Málaga
1952-1954 Athletic Bilbao Athletic Bilbao
1954-1955 Moghreb Tetouan Moghreb Tétouan
1955-1957 Atletico Madrid Atlético Madrid
1957-1959 Betis Betis
1959-1960 Espanyol Espanyol
1960-1961 Elche Elche
1960-1963 Siviglia Siviglia
1963-1964 Real Sociedad Real Sociedad
1964-1965 Athletic Bilbao Athletic Bilbao
1966-1967 Betis Betis
1967-1968 Siviglia Siviglia
1968-1969 Real Valladolid Real Valladolid
1969-1972 Betis Betis
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio Barrios Seoane (Getxo, 21 maggio 1910San Sebastián, 19 agosto 2002) è stato un allenatore di calcio spagnolo.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Comincia ad allenare nell'immediato dopoguerra sedendosi sulla panchina del Real Valladolid, portandolo in due anni dalla terza divisione al massimo campionato spagnolo. Nel 1951-1952 passa al Malaga, ottenendo un'altra promozione nella Liga. La stagione successiva si accasa all'Athletic Bilbao, con cui ottiene due sesti posti in campionato ed una finale di Coppa di Spagna.

Passa quindi per un anno all'Atletico Tetouan, da cui si trasferisce all'Atletico Madrid, con cui si classifica per due anni consecutivi al quinto posto.

Nella stagione 1957-1958 guida il Betis Siviglia alla promozione nella Liga, seguita da un sesto posto l'anno successivo. Dopo un campionato all'Espanyol, si siede sulla panchina dell'Elche, dove subisce il primo esonero della carriera dopo venti giornate. Nel corso della stagione subentra alla guida del Siviglia, dove resta fino alla fine del 1962-1963.

L'annata successiva si trasferisce alla Real Sociedad, preludio di un ritorno a Bilbao in quella successiva.

Nel 1966-1967 torna al Betis a stagione in corso, centrando l'obiettivo della promozione. L'anno successivo è nuovamente al Siviglia, da cui viene esonerato dopo 18 giornate, situazione che si verifica anche nel campionato seguente, questa volta al Real Valladolid.

Torna nuovamente al Betis con cui conquista l'ennesima promozione, concludendo la carriera l'anno successivo in seguito all'esonero avvenuto dopo 13 giornate.