Anthropornis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anthropornis
Stato di conservazione: Fossile
Anthropornis nordenskjoeldi.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Ordine Sphenisciformes
Famiglia Spheniscidae
Genere Anthropornis
Specie A. nordenskjoeldi

Anthropornis è un genere estinto di pinguini. L'unica specie conosciuta è Anthropornis nordenskjoeldi.

Questo gigantesco pinguino (fino a 1,70 cm di altezza e 90 kg di peso) visse all'incirca 43-47 milioni di anni fa, quindi durante il tardo Eocene e l'inizio dell'Oligocene, su quelle terre che oggi sono l'Antartide, la Nuova Zelanda e Seymour Island.

Ciò che lo contraddistingue dai pinguini odierni, oltre alle grandi dimensioni (se si pensa che il pinguino imperatore, il più grande pinguino vivente, raggiunge al massimo 1,20 m di altezza) è la presenza di un legamento piegato nell'ala, eredità di un passato da uccello volatore. Questo legamento si è poi perso con l'evoluzione, a favore di un maggiore adattamento all'ambiente acquatico.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • H.P.Lovecraft, nel suo romanzo I monti della follia del 1931, si ispirò a questi animali per creare i giganteschi pinguini albini che popolano la storia.