Anthony Joseph Drexel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anthony Joseph Drexel I

Anthony Joseph Drexel I (Filadelfia, 13 settembre 182630 giugno 1893) è stato finanziere e banchiere statunitense, socio di J.P. Morgan e fondatore dell'università Drexel di Filadelfia.

Nacque a Filadelfia nel 1826 da Francis Martin Drexel e Catherine Hookey.

Sposò Ellen B. Rozet (1832–1891) ed ebbe 9 figli.

Il padre, che aveva origini austriache, fu anche il fondatore nel 1837 della Drexel & Co., che divenne ben presto una grande banca statunitense e sarebbe confluita poi nella Drexel Burnham Lambert.

Anthony Joseph Drexel, già socio dal 1847 della Drexel & Co., fondò invece nel 1868 Drexel, Harjes & Co., una banca con sede a Parigi che aveva come soci fondatori anche John H. Harjes and Eugene Winthrop.

Tre anni più tardi, nel 1871, Drexel entrò in società con John Pierpont Morgan e fondò la Drexel, Morgan & Co., la quale dopo la sua dipartita divenne la banca J.P. Morgan & Co.

La Drexel, Morgan & Co., con sede a New York, inizialmente servì clientela europea e assorbì Drexel, Harjes & Co., che ne divenne il braccio operativo in Francia. La banca nel 1890 fu determinante per lanciare l'attività di Andrew Carnegie.

Nel 1893 all'apertura della successione il valore delle proprietà di Drexel ammontava a 30 milioni di dollari dell'epoca.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ cfr: «Millions Of Wealth Divided; Will Of Banker A.J. Drexel, Disposing Of An Immense Estate», The New York Times, 21 July 1893, Wednesday, pag. 8

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • The Man Who Made Wall Street: Anthony J. Drexel and the Rise of Modern Finance, di Dan Rottenberg, University of Pennsylvania Press, 2006

Controllo di autorità VIAF: 32929843 LCCN: nr93016177

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie