Anthony Bourdain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anthony Bourdain

Anthony Bourdain (New York, 25 giugno 1956) è un cuoco e scrittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha studiato al Vassar College e si è laureato al Culinary Institute of America. Ha lavorato in famosi ristoranti di New York e ha collezionato numerosi servizi su quotidiani e riviste come New York Times, The Times, The Observer, Scotland on Sunday, The Face, Limb by Limb, Black Book e The Independent, e contribuisce con i suoi lavori al Food Arts Magazine. È stato chef esecutivo al Brasserie Les Halles di Manhattan. Si è sposato due volte e dall'attuale moglie, Ottavia Busia, ha avuto una figlia nel 2007.

Vita familiare[modifica | modifica sorgente]

Anthony Bourdain è nato a New York, da Gladys Bourdain (Sacksman) e Pierre Bourdain (morto nel 1987). Suo padre era un produttore discografico per la Columbia Records. I nonni di Anthony erano francesi; suo nonno emigrò da Arcachon dopo la Prima Guerra Mondiale. La madre di Bourdain lavorava come redattrice per il New York Times. Bourdain ha dichiarato di essere cresciuto senza religione, poiché Cattolico da parte di padre e Ebreo da parte di madre. Lui è cresciuto a Leonia in New Jersey e si è diplomato nella Dwight-Englewood School nel 1973. Ha frequentato il Vassar College prima di abbandonarlo dopo du anni. Si è laureato nel Culinary Institute of America nel 1978. Bourdain si sposò nel 1980 con la sua fidanzata del liceo Nancy Putkoski, rimase con lei per venti anni e poi divorziò. Oggi vive con la sua seconda moglie, la sarda Ottavia Busia. Con lei ha avuto una figlia, Ariane, nata il 9 Aprile 2007; la coppia si è sposata il 20 Aprile 2007. Busia è apparsa in alcuni episodi di No Reservations, uno dei quali ambientato in Sardegna (suo luogo d'origine), Toscana, Roma, Rio de Janeiro e Napoli.

Libri[modifica | modifica sorgente]

Il libro che lo ha fatto conoscere al grande pubblico è Kitchen Confidential - Avventure gastronomiche a New York, scritto nel 2000, uno spietato resoconto di ciò che può accadere nelle cucine di famosi ristoranti americani. Il suo articolo "Don't Eat Before Reading This", pubblicato sul New Yorker nel 1999, ha attirato l'attenzione dei media statunitensi e inglesi e ha gettato le basi per la sua serie Tv Anthony Bourdain: Viaggio di un cuoco, visibile in Italia sul canale Discovery Travel & Living e successivamente su RaiSat Gambero Rosso. La serie lo vede in viaggio, alla ricerca di ricette al limite dell'estremo. Partendo da questa trasmissione, nel 2001 ha scritto Il viaggio di un cuoco, vincitore nel 2002 del premio Guild of Food Writers Award for Food Book of the Year.

Bourdain è inoltre autore di due romanzi gialli: Bone in the Throat (1995), pubblicato in Italia nel 2007 per Marsilio, e Gone Bamboo, pubblicato nel 1997.

Continuando con il suo stile irriverente e spassoso, Bourdain ha pubblicato nel 2004 il libro Les Halles Cookbook, una guida alla cucina classica da ristorante, con ricette da lui apprese nei suoi anni di lavoro come chef nei ristoranti di New York e nei numerosi viaggi.

Del 2013 Avventure agrodolci per Feltrinelli, ISBN 9788807883262

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Bourdain ha lavorato a varie serie televisive. In Anthony Bourdain: No Reservations, in Italia visibile dapprima su Sky, canale Discovery Travel & Living, dal 2011 sul digitale terrestre su Rai 5 e dal 2014 su DMAX, lo vediamo protagonista di viaggi in tutto il mondo, alle prese con la cucina locale, i costumi, la cultura del luogo, commentati e descritti in modo intelligente, accurato ed ironico. Maurizio Trombini gli presta la voce nel doppiaggio per la versione italiana del programma. Un'altra serie è Tutto in 24 ore (The Layover) in cui descrive tutte le attività che il turista può compiere in un determinato luogo in 24 ore.

È stato giudice nella trasmissione televisiva Top Chef.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 74779959 LCCN: n94116084