Anthony Berkeley Cox

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anthony Berkeley Cox (Watford, 5 luglio 18939 marzo 1971) è stato uno scrittore britannico di libri gialli.

Ha usato vari pseudonimi: Francis Iles, Anthony Berkeley e A. Monmouth Platts.

Fu uno degli scrittori più importanti del suo tempo (la cosiddetta "Età dell'oro dei libri gialli") e venne paragonato ad altri colleghi come Agatha Christie, Dorothy L. Sayers e G. K. Chesterton del "Detection Club".

Il suo personaggio più famoso fu Roger Sheringham, protagonista di dieci romanzi, il più famoso dei quali è The Poisoned Chocolates Case del 1929, in Italia intitolato Il caso dei cioccolatini avvelenati.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi con Roger Sheringham[modifica | modifica wikitesto]

Altri romanzi a firma Anthony Berkeley[modifica | modifica wikitesto]

  • Professor On Paws (1926)
  • Mr Priestley's Problem[2] (1927)
  • The Piccadilly Murder (1929)
  • Not to Be Taken[3] (1937)
    • Il veleno è servito
  • Trial and Error (1937)
  • Death in the House (1939)

Romanzi a firma Francis Iles[modifica | modifica wikitesto]

Opere a più mani[modifica | modifica wikitesto]

Radiodrammi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Catalogo SBN.
  2. ^ titolo USA The Amateur Crime
  3. ^ titolo USA A Puzzle in Poison

Controllo di autorità VIAF: 37969458 LCCN: n79140991