Ant Bully - Una vita da formica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ant Bully - Una vita da formica
Ant bully.jpg
una scena del film
Titolo originale The Ant Bully
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantasy, animazione
Regia John A. Davis
Soggetto John Nickle (libro), John A. Davis
Sceneggiatura John A. Davis
Produttore Tom Hanks, Gary Goetzman, John A. Davis
Produttore esecutivo Keith Alcorn, Diana Choi, Wiliam Fay, Scott Mednick, Thomas Tull, Steve Shareshian
Casa di produzione Legendary Pictures, Playtone, DNA Productions
Distribuzione (Italia) Warner Bros. Pictures
Art director Chris Consani
Fotografia Ken Mitchroney
Montaggio Jon Price
Musiche John Debney

Ant Bully - Una vita da formica (The Ant Bully) è un lungometraggio d'animazione Cgi del 2006. Regia di John A. Davis

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lucas Nickle è un normale ragazzino di 10 anni,che vive in un quartiere residenziale texano e non ha molti amici. Gioca sempre da solo e subisce le prepotenze di alcuni coetanei capeggiati dall’arrogante Steve, il bulletto di quartiere che lo ha scelto come bersaglio principale delle sue angherie e tutti lo prendono in giro, in effetti il suddetto bullo di quartiere si permette di chiamarlo Grattamutande. Anche la famiglia pare trascurarlo: i genitori sono piuttosto distratti e occupati a organizzare un viaggio in Messico, la sorella Tiffany è perennemente al telefono e lo ignora e anche essa non lo riconosce come Lucas ma si permette di chiamarlo in un altro modo ovvero piscialetto, la nonna è un’eccentrica vecchietta ossessionata dagli alieni e da una dentiera ingovernabile. Quando non è impegnato coi videogiochi, Lucas sfoga le sue frustrazioni inondando il formicaio del giardino di casa e facendo continua strage nella comunità di insetti. Tuttavia le cose stanno per cambiare: le formiche, stanche delle violenze gratuite che subiscono, hanno deciso di vendicarsi con un piano ingegnoso. Una notte Zoc, lo sciamano della comunità, si intrufola in casa e versa nell’orecchio di ‘Lucas il Distruttore’ una pozione da lui creata. Svegliatosi di soprassalto, il bambino scopre attorno a sé un mondo sì conosciuto, ma terribilmente inquietante... si è infatti rimpicciolito fino a raggiungere le dimensioni di una formica.

Condotto nel sottosuolo, il bambino viene processato dalla saggia Formica Regina e condannato a restare tra le formiche per vivere come loro tra il duro lavoro, la ricerca di cibo e la continua difesa della colonia attaccata da predatori di ogni dimensione. Con l’aiuto di Hova, la compagna di Zoc a cui è stato affidato per essere rieducato, di Kreela, l’addetta alle vettovaglie e di Fugax, una formica esploratrice, il bambino scoprirà, tra pericoli e avventure, un mondo inatteso e perfettamente organizzato dove regnano l’amicizia e il coraggio, la collaborazione, il lavoro di squadra e la lealtà verso il prossimo. E l’esempio dato dalle formiche sarà prezioso per Lucas che troverà in sé un inaspettato coraggio nell’aiutare la colonia contro la terribile minaccia rappresentata dal ‘fabbricanuvole’, un rozzo disinfestatore che vorrebbe ripulire il giardino della famiglia Nickle da ogni forma vivente.

Lucas riesce finalmente a riguadagnarsi la libertà e, ripreso il proprio aspetto, è ora più consapevole e rispettoso di ciò che lo circonda; saprà persino farsi valere di fronte al bulletto Steve. Imparerà che non sempre i più forti hanno ragione e diritto di fare prepotenze, che l'unione fa la forza e che tanti piccoli, se uniti dall'amicizia e dallo spirito di gruppo, possono sconfiggere grandi nemici.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Molti attori famosi hanno prestato le loro voci per la versione in lingua originale. I principali sono Julia Roberts - Hova, Nicolas Cage - Zoc, Meryl Streep - la regina.
  • Nel momento in cui la nonna di Lucas si sveglia e sobbalzando afferra un ventilatore, credendo che fossero arrivati gli alieni, sulla sedia a dondolo su cui era sdraiata si vedono in giallo la squadra e il compasso, simboli della massoneria.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema