Ansonica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Ansonica è un vitigno bianco italiano. Conosciuto anche con i nomi di Inzolia (in siciliano) o Insolia, ha origini meridionali ma è diffuso anche in altre regioni italiane come il Lazio e la Toscana, in particolar modo l'Isola d'Elba e il Monte Argentario.

Il grappolo è di grosse dimensioni ma con acini piuttosto radi. La vendemmia avviene attorno ai primi quindici giorni di settembre.

Il vitigno[modifica | modifica wikitesto]

Prima della recente scoperta dei vini rossi siciliani, la parte da leone nell'enologia siciliana era fatta dai vini bianchi ed in particolare dal Bianco d'Alcamo D.O.C..

L'Ansonica è il più antico vitigno autoctono siciliano e si è poi diffuso anche in altre regioni italiane ed in particolare in Sardegna, Lazio e Toscana meridionale. Il vitigno è molto resistente anche in climi piuttosto siccitosi ed ha una foliazione piuttosto scarsa che richiede un minor assorbimento d'acqua. Il grappolo è conico con due grappoletti ai lati e l'acino è ovoidale di un colore giallo marcato.

I DOC[modifica | modifica wikitesto]

Il suo mosto viene utilizzato per la produzione di alcuni dei più importanti vini siciliani D.O.C.:

Vini prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]