Anselmo Citterio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anselmo Citterio
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Pista
Ritirato 1948
Carriera
Nazionale
1948 Italia Italia
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Argento Londra 1948 Ins. sq.
Statistiche aggiornate al marzo 2011

Anselmo Citterio (Desio, 19 maggio 1927Desio, 2 ottobre 2006) è stato un pistard italiano. Fu vicecampione olimpico nell'inseguimento a squadre ai Giochi di Londra 1948.

Carriera [modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver conquistato nel 1947 il titolo nazionale nell'inseguimento su pista, l'anno seguente vinse la medaglia d'argento ai Giochi della XIV Olimpiade nell'inseguimento a squadre, insieme ad Arnaldo Benfenati, Guido Bernardi e Rino Pucci.

Alla fine della attività agonistica fu membro della commissione tecnica internazionale del ciclismo dal 1963 al 1965, vice presidente commissione tecnica nazionale di ciclismo dal 1963 al 1965 e vice commissario tecnico squadra nazionale ciclismo professionisti dal 1963 al 1966.

Negli anni 70 fu presidente della associazione sportiva Aurora Desio.

Fu fondatore della Associazione Nazionale Atleti Azzurri nel 1948, di cui fu consigliere nazionale nel 1960[senza fonte].

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Londra 1948 - Inseguimento a squadre: 2º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]