Anoura latidens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anoura latidens
Immagine di Anoura latidens mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Phyllostomidae
Sottofamiglia Glossophaginae
Tribù Glossophagini
Genere Anoura
Specie A.latidens
Nomenclatura binomiale
Anoura latidens
Handley, 1984

Anoura latidens (Handley, 1984) è un pipistrello della famiglia dei Fillostomidi diffuso nell'America meridionale.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza totale tra 61 e 77 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 40,3 e 45,7 mm, la lunghezza del piede tra 11 e 13 mm e la lunghezza delle orecchie tra 11 e 17 mm.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è lunga. Il colore delle parti dorsali è marrone, con la base dei peli giallo-brunastra, mentre le parti ventrali fino al petto sono bianche e l'addome è brunastro. Il muso è allungato e fornito all'estremità di una piccola foglia nasale lanceolata. La lingua è allungabile e fornita di papille sulla punta. Le orecchie sono relativamente piccole e separate. È privo di coda, mentre l'uropatagio è ridotto ad una sottile membrana lungo la parte interna degli arti inferiori.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia in piccoli gruppi all'interno di grotte e cavità degli alberi.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti, nettare e polline.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa in maniera discontinua in Venezuela, Guyana, Colombia e Perù.

Vive nelle foreste sempreverdi tropicali, foreste pluviali ma anche giardini e piantagioni tra 50 e 2.100 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, la popolazione presumibilmente numerosa e la presenza in diverse aree protette, classifica A.latidens come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Mantilla, H. & Molinari, J. 2008, Anoura latidens in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Anoura latidens in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Handley, 1984, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi