Anolis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anolis
Anolis carolinensis.jpg
Anolis carolinensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Lacertilia (Sauria)
Infraordine Iguania
Famiglia Polychrotidae
Specie
  • Vedi testo

Gli anolidi (anolis) sono un genere di lucertole appartenenti alla famiglia Iguanidae sensu lato (tutti gli Iguania esclusi Chamaeleonidae ed Agamidae). Con oltre 400 specie, Anolis rappresenta il genere più ricco al mondo di specie amniote. In modo sporadico e improprio specie del genere Anolis vengono occasionalmente riferite al genere Norops, ma questo accostamento è alquanto forzato in quanto i membri restanti del genere non sarebbero monofiletici.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Sono sauri lunghi da meno di 10 cm ad oltre 60 cm, con zampe lunghe e provviste di artigli. La loro peculiarità è di avere un sacco giugulare ampio (spesso detto gorgiera) che viene tenuto normalmente ripiegato, ma può essere dispiegato mediante un complesso meccanismo dello ioide per contrassegnare il territorio personale, durante le esibizioni che precedono l'accoppiamento e negli atteggiamenti minacciosi verso i rivali.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Gli anolidi sono ovipari. Durante il periodo dell'accoppiamento, il maschio espande la propria gorgiera per attrarre a sé le femmine grazie ai suoi colori.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Attualmente, al 2007, sono note oltre 400 specie di cui queste 287 sono le più rappresentative:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili