Anno 1701

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anno 1701
Anno 1701.jpg
Logo del gioco
Sviluppo Related Designs
Pubblicazione Sunflowers
Data di pubblicazione Germania 26 ottobre 2006
Flags of Canada and the United States.svg 30 ottobre 2006
Flag of Europe.svg 3 novembre 2006
Genere Strategia in tempo reale, Manageriale
Tema Storico
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows, Nintendo DS
Supporto DVD-ROM
Requisiti di sistema Windows 2000/XP
2.2 GHz CPU
Scheda video 64 MB
512 MB RAM
3.5 GB spazio su HDD
Periferiche di input tastiera, mouse
Preceduto da Anno 1503
Seguito da Anno 1404

Anno 1701, denominato altresì A.D. 1701, è un videogioco con entrambi gli elementi di un Videogioco strategico in tempo reale e manageriale, sviluppato dalla società tedesca Sunflowers Interactive Entertainment Software. Il gioco ruota intorno la costruzione e lo sviluppo di una colonia del XVIII secolo nel "Nuovo Mondo". Fa parte della serie di Anno, ed è stato preceduto da Anno 1602 e Anno 1503, e seguito da Anno 1404.

Panoramica[modifica | modifica sorgente]

Anno 1701, come gli altri quattro giochi Anno, è basato principalmente sugli aspetti economici dell'insediamento creato dal giocatore. Più esperto è il giocatore a mantenere un'economia equilibrata e più efficace sarà la sua composizione.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Analogamente in altri capitoli della serie di Anno, in Anno 1701 il giocatore è tenuto ad organizzare lo sviluppo sociale, bellico ed industriale di un insediamento industriale assegnatogli sin dall'inizio.

La popolazione è suddivisa in cinque classi sociali, ovvero i pionieri, i coloni, i cittadini, i commercianti e gli aristocratici. All'inizio del gioco, tutti gli abitanti appartengono alla Classe dei Pionieri. Essi pagano imposte fiscali generalmente ridotte, e richiedono esclusivamente la presenza di generi alimentari. In seguito ad aver soddisfatto le principali esigenze dei cittadini, è possibile incrementare il valore delle imposte fiscali. E inoltre fondamentale sviluppare rapidamente il proprio insediamento urbano al fine di raggiungere la Fase Commerciale.

È possibile intrattenere rapporti commerciali con i Regni vicini, oppure con culture straniere.

Sostanzialmente, Anno 1701 è quasi interamente incentrato sul commercio e l'economia, trascurando l'ambito concernente le strategie militari. Tuttavia, la grafica consente egregiamente di vedere i dettagli intricati del terreno o del mare durante le battaglie.

Regni avversari[modifica | modifica sorgente]

Oltre alle culture straniere ci sono anche i regni avversari, ovvero giocatori comandati dall' Intelligenza Artificiale. I regni amministreranno i propri domini proprio come fa il giocatore, ma ovviamente con tattiche diverse. Tra i vari regni e il giocatore c'è anche la diplomazia, con cui si può dichiarare guerre, stipulare accordi commerciali oppure formare alleanze. I personaggi che comandano i regni avversari si dividono in tre livelli di difficoltà: facile, medio e difficile indicati rispettivamente con una stellina, due stelline e tre stelline.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Nome Difficoltà Origine
Agatha Von Tielen Facile Germania
Victor LeRoi Facile Francia
Hanna Marell Facile Inghilterra
Carmen Marquez Medio Spagna
Windfried Von Schallert Medio Germania
François Bataille Medio Francia
Gustav Eichendorff Medio Germania
Emilio Castelli Difficile Italia
Principe Igor Yegorov Difficile Russia
Madame Nadansky Difficile Ignota

Culture straniere[modifica | modifica sorgente]

Le culture straniere non sono come i rivali che iniziano da zero con solo il proprio magazzino, ma sono civiltà native dell'arcipelago con un'isola già urbanizzata. Non colonizzeranno altre isole, ma si potrà interagire con loro attraverso il commercio e la diplomazia. Sono amichevoli e saranno loro che proporranno al giocatore di creare un accordo commerciale. Gli accordi commerciali sono accordi che permettono di commerciare. Le culture straniere sono: gli irochesi, con capo Tetonka, gli aztechi, con capo Poxàcoatl, gli arabi, con capo Amin Sahir e i cinesi, con capo Liang Wu. Ci sono anche i pirati di Ramirez con il loro covo, che possono essere distrutti, ma solo con un esercito molto potente. Il libero commerciante, invece, con un porto situato su una piccola isola al centro della mappa, viaggia con la sua nave tra i porti delle isole abitate con l'unico obbiettivo di commerciare. È molto utile quando manca una risorsa indispensabile perché la risorsa si può comprare da questo commerciante che ne porterà un po' al porto della propria isola. Infine c'è la regina, che finanzia la spedizione nell'arcipelago inviando nuove navi, soldati o somme di denaro. Si può diventare indipendenti dalla regina sconfiggendo la flotta reale, oppure pagandole dei tributi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi