Annibale (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Annibale
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1959
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere epico, storico
Regia Carlo Ludovico Bragaglia
Edgar G. Ulmer
Soggetto Mortimer Braus
Sandro Continenza
Ottavio Poggi
Sceneggiatura Mortimer Braus
Sandro Continenza
Produttore Ottavio Poggi
Casa di produzione Liber Film
Distribuzione (Italia) Euro International
Fotografia Raffaele Masciocchi
Montaggio Renato Cinquini
Musiche Carlo Rustichelli
Scenografia Ernest Kromberg
Costumi Giancarlo Bartolini Salimbeni
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Annibale è un film italiano del 1959 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia ed Edgar G. Ulmer.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Annibale, il mitico generale cartaginese, dopo aver superato le Alpi scortato dagli elefanti, inizia un'apparente inarrestabile marcia vittoriosa tra i campi di battaglia italiani. La presenza di Silvia, matrona romana e nipote di Quinto Fabio Massimo, l'uomo più potente del Senato, crea degli scontri nel suo accampamento ma sarà solo la morte dell'amato fratello Asdrubale a indebolire il condottiero.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il film è il primo in cui compaiono i celebri attori Mario Girotti e Carlo Pedersoli, ossia Terence Hill e Bud Spencer, che qui però recitano in scene separate. Il loro primo film assieme sarà Dio perdona... io no! del 1967, con la regia di Giuseppe Colizzi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema