Annette Hanshaw

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AnnetteHanshaw
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Jazz
Periodo di attività 1926-1934
Etichetta Pathe Records
Columbia Records
OKeh Records
ARC
Gruppi e artisti correlati Bessie Smith
Boswell Sisters
Marion Harris
Frank Ferera

Annette Hanshaw (18 ottobre 1901New York City, 13 marzo 1985) è stata una cantante jazz statunitense.

È stata una delle prime grandi interpreti del genere musicale jazz. Attiva negli anni venti, fu protagonista della scena musicale assieme ad Ethel Waters, Bessie Smith e le Boswell Sisters. Fra i colleghi ebbe Frank Ferera. Ha avuto una carriera prolifica in termini di incisioni discografiche.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il modo di cantare tipicamente jazzie - rilassato e confidenzialmente suadente - di Hanshaw ha influenzato la musica popolare americana dei tardi anni venti. Sebbene lei non tenesse in grande considerazione le sue qualità vocali, ebbe sempre un grande seguito di estimatori capaci di apprezzarne soprattutto lo stile che mescolava l'ingenuità tipica dell'età adolescenziale e lo spirito delle cosiddette flapper, le ragazze alla moda che portavano il caschetto e vestivano alla Brooke Shields (quasi delle proto-femministe), un folto gruppo di cui facevano parte celebrità come Zelda Sayre, moglie di Francis Scott Fitzgerald.

Hanshaw si guadagnò così ben presto il nomignolo di The Personality Girl. Suo marchio di fabbrica divenne la frase That's all (Questo è tutto) pronunciata con voce infantile in chiusura di molte registrazioni discografiche[1].

Star della discografia anni venti[modifica | modifica wikitesto]

Fra il settembre 1926 ed il febbraio 1934 la cantante incise parecchi dischi. Dal 1926 al 1928 per Pathe Records (etichette di riferimento erano Pathe e Perfect Records). A partire da giugno 1928 iniziò a incidere la Columbia; gran parte di questa produzione fu commercializzata sotto etichette destinate al mercato popolare (dime store, i negozi da un centesimo) come Harmony Records, Diva Records|Diva, Clarion Records e Velvet Tone Records.

Oltre alle edizioni economiche, i dischi di Hanshaw ebbero distribuzione regolare e a prezzo pieno, su etichette, oltre che Columbia Records, come la OKeh Records. In alcune distribuzioni apparve con lo pseudonimo Gay Ellis, che fu adottato in particolare per canzoni di contenuto strettamente sentimentale. Altri suoi alias furono anche Dot Dare o Patsy Young.

A partire dall'agosto 1932, Hanshaw passò alla ARC la casa discografica che distribuiva le etichette Melotone Records, Perfect Records, Conqueror Records, Oriole Records e Romeo Records.

La sua ultima registrazione fonografica risale al 3 febbraio 1934 per l'etichetta ARC-Vocalion Records.

Al cinema[modifica | modifica wikitesto]

Hanshaw ha fatto una sola apparizione in un film a cortometraggio[2], nel 1933, in una produzione Paramount. Il titolo era Captain Henry's Radio Show e il film era una trasposizione per il cinema di una popolare trasmissione radiofonica del giovedì sera - Maxwell House Show Boat, a cui la cantante stessa partecipò dal 1932 al 1934.

Ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Verso la fine degli anni trenta, stanca dell'attività portata avanti negli anni precedenti, Hanshaw decise di ritirarsi dal mondo dello spettacolo per condurre una tranquilla vita coniugale con il marito, il produttore esecutivo della Pathé Records Herman "Wally" Rose. In anni successivi fece tuttavia un timido ritorno sulle scene registrando due dischi-demo, che peraltro non vennero mai commercializzati.

È morta per le conseguenze di un tumore nel 1985 al New York City Hospital dopo un lungo periodo di malattia. Viveva a Manhattan[3].

Raccolte discografiche di Hanshaw sono state distribuite su CD Red Book dalla Sensation Records. Un ulteriore motivo di revival di quest'interprete si è avuto nel 2008 con l'animazione indiana Sita Sings the Blues, centrata sul poema epico indiano Ramayana visto secondo la prospettiva di Sita, che ha come sottofondo esibizioni canore di Annette Hanshaw[4].

Controversia sulla data di nascita[modifica | modifica wikitesto]

A lungo si è creduto che Hanshaw fosse nata nel 1910 ed avesse iniziato a incidere dischi quando non era ancora sedicenne. In tempi recenti si è invece potuto constatare[5] che l'anno in cui nacque era invece il 1901 e che debuttò come cantante a venticinque anni, quando iniziò a incidere dischi (settembre 1926). Il nipote della cantante, Frank W. Hanshaw III, ha confermato la circostanza[6].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lovable & Sweet: 25 Vintage Hits (CD Asv Living Era)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Red Hot Jazz Archive
  2. ^ Vedi: Film clip (URL consultato il 30-01-2007
  3. ^ Vedi: http://www.nytimes.com/1985/03/19/arts/annette-hanshaw-dies-at-74-singer-in-1920-s-and-1930-s.htm Articolo] The New York Times
  4. ^ Music Industry Killing Internet Radio, Sita Sings the Blues in NinaPaley.com, 26 agosto 2008. URL consultato il 13 ottobre 2008.
  5. ^ Vedi: Annette's Birthdate (URL consultato il 30-01-2007)
  6. ^ Vewdi: Annette Hanshaw Biography (URL consultato il 30-01-2007)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Will Friedwald, Swinging Voices of America - Ein Kompendium großer Stimmen. Hannibal, St. Andrä-Wördern, 1992. ISBN 3-85445-075-3

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 187503203 LCCN: n/87/113534