Anne-Marie Duff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anne-Marie Duff

Anne-Marie Duff (Chiswick, 8 ottobre 1970) è un'attrice britannica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Originaria di una famiglia proletaria di immigrati irlandesi, nasce a Chiswick, West End di Londra, da Brendan e Mary Duff. Cresciuta a Hayes, Hillingdon, dove ha effettuato gli studi elementari, viene spinta dai genitori a studiare recitazione. Ben presto entra a far parte di una compagnia teatrale locale chiamata Argosy Players. Terminati gli studi presso la Mellow Lane School, cerca di entrare, senza successo, al Drama Centre London. Mantenendosi lavorando come cameriera, l'attrice riesce pian piano a farsi strada nel teatro, riesce a calcare il palcoscenico del Royal National Theatre con il Re Lear di Shakespeare. Nel 2000 ottiene una candidatura al Laurence Olivier Award, per la sua performance in Collected Stories.

Dopo vari lavori televisivi, nel 2001 avviene il suo debutto cinematografico in Enigma di Michael Apted, l'anno seguente è tra le interpreti principali di Magdalene di Peter Mullan. Dal 2004 acquista popolarità grazie al ruolo di Fiona Gallagher nelle serie televisiva Shameless e per l'interpretazione di Elisabetta I nella miniserie The Virgin Queen.

Nel 2006 lavora al fianco di Judi Dench e Cate Blanchett in Diario di uno scandalo. Nel 2009 recita in The Last Station, dove ricopre il ruolo di Sasha Tolstoy, figlia di Leo Tolstoy, sempre nel 2009 in Nowhere Boy interpreta il ruolo di Julia Lennon, madre del cantautore John Lennon, ottenendo numerosi riconoscimenti.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dal 18 ottobre 2006 è sposata con il collega James McAvoy, conosciuto sul set della serie televisiva Shameless. Nel giugno 2010 la coppia ha avuto il suo primo figlio, Brendan.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 161270695 LCCN: no00073918