Anna di Egmont

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna di Egmont

Anna di Egmont (Grave, marzo 1533Breda, 24 marzo 1558) è stata una nobile tedesca e principessa consorte di Orange.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era l'unica figlia di Massimiliano di Egmond e Françoise de Lannoy. Divenne quindi Suo jure contessa di e signora di Egmond. Era anche contessa di Lingen e di Leerdam, signora di IJsselstein, di Borssele, di Grave, di Cranendonck, di Jaarsveld, di Kortgene, di Sint Maartensdijk, e di Odijk.

Anna proveniva da una delle famiglie più antiche e più importanti dei Paesi Bassi.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Anna e suo marito e i loro due figli, monumenti nel centro della città di Buren.

Nel 1551 a Buren sposò Guglielmo I d'Orange a cui diede il titolo di signore di Egmond e conte di Buren.

Diede al marito tre figli:

Le lettere superstiti mostrano che il matrimonio è stato estremamente felice. La coppia viveva alternativamente ai castelli di Buren e Breda. Dopo la morte prematura di Anna, a 25 anni, i suoi figli sopravvissuti vennero istruiti da Maria d'Ungheria.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Anna morì e fu sepolta a Breda.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Principessa d'Orange Successore Blason ville fr Orange (Vaucluse).svg
Anna di Lorena 1544-1558 Anna di Sassonia