Anna Tifu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anna Tifu (Cagliari, 1º gennaio 1986) è una violinista italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Violinista di madre sarda e padre romeno, comincia lo studio del violino all'età di sei anni sotto la guida del padre Mircea, già violinista nell'orchestra del Teatro Lirico di Cagliari. All'età di otto anni prosegue con il maestro Salvatore Accardo che la segue anche all'accademia "Walter Stauffer" a Cremona e all'Accademia Chigiana di Siena dove nel 2004 ottiene il diploma d'onore. A otto anni vince il I Premio Rassegna Vittorio Veneto (1994). A undici anni debutta come solista dell'Orchestre national des Pays de la Loire, per una serie di concerti in Francia e a 12 alla Scala di Milano con il concerto n.1 di Max Bruch.

Si diploma ad appena quindici anni al conservatorio “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Ha studiato, inoltre, sotto la guida di Aaron Rosand, Shmuel Asckenazy e Pamela Frank al Curtis Institute of Musicdi Philadelphia, dove nel 2005 ha conseguito una borsa di studio, e con il violinista giapponese Koichiro Harada all'École normale supérieure "Alfred Cortot" di Parigi. Nel 2007 vince il premio Donna Sarda dell'anno e il 1º premio al prestigioso Concorso Internazionale George Enescu di Bucarest in Romania, aggiudicandosi anche il premio per la più giovane fra i premiati.

In qualità di solista ha collaborato con prestigiose formazioni, come l'Orchestra da Camera dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Virtuosi dei Berliner Philharmonic, Solisti della Israel Philharmonic, Israel Chamber Orchestra, Munich Chamber Orchestra, Prague Chamber Orchestra, Essen Chamber Orchestra, Orchestra Philharmonic of the Nations, Hungarian Symphony Orchestra, George Enescu Philharmonic, Romanian Radio Symphony Orchestra, Limburg Symphonie Orkest of Maastricht, Lithuanian Chamber Orchestra, Orchestra Symphonica Toscanini, Orchestra della RAI di Torino, Pomeriggi Musicali, Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Regionale del Lazio, Orchestra Sinfonica Abruzzese,Orchestra Filarmonica Marchigiana,Orchestra dell'Arena di Verona e altre.

Ha collaborato con musicisti come Maxim Vengerov, Alexander Romanovsky, Boris Andrianov, Giuseppe Andaloro, l'attore statunitense John Malkovich e Andrea Bocelli, il quale nel 2011 ha invitato Anna come solista ospite in occasione di numerosi concerti in Italia e all'Estero. Ha tenuto concerti a rinomati festival come il Tuscan Sun Festival, Menton festival, Ravello festival, Al Bustan di Beirut e il George Enescu festival dove è regolarmente invitata, oltre che presso celebri sale da concerto come la Scala di Milano, Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro Massimo e Politeama di Palermo, Palazzo del Qurinale di Roma, Auditorium della Rai di Torino, Teatro Arcimboldi di Milano, Tel Aviv museum of Art, Konzerthaus di Dortmund, Konzerthaus di Berlino, Salle Cortot di Parigi, Fazioli Concert Hall, Schloss Elmau, Rudolphinum Dvorak Hall di Praga, Ateneo e sala Palatului di Bucharest, Madison Square Garden di New York, Staples Center di Los Angeles, Teatro Filarmonico di Verona.

È regolarmente invitata in Israele dove tiene concerti almeno una volta all'anno. Suona un violino Carlo Bergonzi (Cremona, 1739), detto “ex Mischa Piastro”, e un violino Guadagnini, offerti dalla fondazione ProCanale di Milano. Salvatore Accardo l'ha definita «uno dei talenti più straordinari che mi sia capitato di incontrare»[1]. Nel 2011 è apparsa nella campagna pubblicitaria dell'Alitalia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Intervista al Corriere della Sera, 21 gennaio 1998.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]