Anna Sofia di Danimarca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri membri legati alla famiglia reale danese, vedi Anna di Danimarca (disambigua).
Anna Sofia di Danimarca
Anna Sofia di Danimarca
Anna Sofia di Danimarca
Elettrice di Sassonia
In carica 22 agosto 1680 –
12 settembre 1691
Predecessore Maddalena Sibilla di Brandeburgo-Bayreuth
Successore Eleonora Erdmuthe di Sassonia-Eisenach
Nascita Flensburgo, 1º settembre 1647
Morte Prettin, 1º luglio 1717
Luogo di sepoltura Duomo di Freiberg
Casa reale Casa di Oldenburg
Padre Federico III di Danimarca
Madre Sofia Amelia di Brunswick e Lüneburg
Consorte Giovanni Giorgio III di Sassonia
Figli Giovanni Giorgio
Federico Augusto
Religione luteranesimo

Anna Sofia di Danimarca (Flensburgo, 1 settembre 1647Prettin, 1 luglio 1717) nata principessa di Danimarca e Norvegia, fu elettrice di Sassonia per matrimonio.

Regno di Danimarca e Norvegia
Casato degli Oldenburg
Royal Arms of King Frederick IV of Denmark and Norway.svg

Cristiano I
Giovanni
Cristiano II
Federico I
Cristiano III
Federico II
Cristiano IV
Federico III
Cristiano V
Federico IV
Cristiano VI
Figli
Federico V
Cristiano VII
Federico VI
Cristiano VIII
Figli
Federico VII
Modifica

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlia di Federico III di Danimarca e di Sofia Amelia di Brunswick e Lüneburg. Il nonno paterno, il re Cristiano IV, morì quando lei aveva sei mesi, e dopo molti mesi di discussione, il consiglio decise di eleggere suo padre come re. Egli fu incoronato il 23 novembre 1648.

Ricevette un'ottima educazione. Oltre al danese, Anna Sofia parlava tedesco, latino, francese, spagnolo e italiano. Venne descritta come una persona con spesse sopracciglia scure e un naso lungo e ricurvo.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Nel 1663, a Copenaghen, venne celebrato il fidanzamento tra Anna Sofia e Giovanni Giorgio III di Sassonia. Le nozze vennero celebrate tre anni dopo, il 9 ottobre 1666[1].

Ebbero due figli[2]:

Entrambi i suoi figli sono stati inizialmente allevati dalle dame di compagnia danesi, che furono inviate a Dresda da sua madre.

Vedovanza[modifica | modifica sorgente]

Suo marito morì nel 1692, a Tubinga, da una malattia epidemica, probabilmente il colera o la peste, e fu sepolto nel Duomo di Freiberg. L'anno successivo, Anna Sofia ha tentato di porre fine alla storia d'amore tra suo figlio maggiore e la sua amante, Maddalena Sibylle "Billa" di Neidschutz, con il quale visse apertamente dalla morte di suo padre. Suo marito aveva cercato di separare la coppia, forse motivato dal timore che esisteva un rapporto di parentela tra i due amanti, in quanto "Billa" avrebbe potuto essere stata la sua stessa figlia nata dalla relazione con Ursula Margarethe di Haugwitz, e quindi essere la sorellastra di Giovanni Giorgio.

Anna Sofia costrinse il figlio a sposare Eleonora Erdmuthe di Sassonia-Eisenach, una nobildonna tedesca, ma il matrimonio si è rivelato un fallimento. Giovanni Giorgio non solo abbandonò sua moglie, per stare con la sua amante in un altro palazzo, ma alla fine ha cercato di ucciderla in modo da poter sposare "Billa".

La nuora di Anna Sofia non è riuscita a produrre un erede. Nel giugno 1693, l'amante di suo figlio ha dato alla luce una figlia, Guglielmina Maria Federica. Meno di un anno dopo, "Billa" contrasse il vaiolo e morì il 4 aprile 1694, tra le braccia del principe elettore. Giovanni Giorgio morì 23 giorni dopo della stessa malattia, e fu sepolto nel duomo di Freiberg. Essendo morto senza eredi legittimi, gli successe il fratello, che ha assunto la tutela della orfano Federica. Fu allevata presso la corte reale e riconosciuta come la nipote di Federico Augusto.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì nel castello di Lichtenberg, vicino Prettin.

Albero genealogico[modifica | modifica sorgente]

Anna Sofia di Danimarca Padre:
Federico III di Danimarca
Nonno paterno:
Cristiano IV di Danimarca
Bisnonno paterno:
Federico II di Danimarca
Trisnonno paterno:
Cristiano III di Danimarca
Trisnonna paterna:
Dorotea di Sassonia-Lauenburg
Bisnonna paterna:
Sofia di Meclemburgo-Güstrow
Trisnonno paterno:
Ulrico III di Meclemburgo-Güstrow
Trisnonna paterna:
Elisabetta di Danimarca
Nonna paterna:
Anna Caterina del Brandeburgo
Bisnonno paterno:
Gioacchino III Federico di Brandeburgo
Trisnonno paterno:
Giovanni Giorgio di Brandeburgo
Trisnonna paterna:
Sofia di Liegnitz
Bisnonna paterna:
Caterina di Brandeburgo-Küstrin
Trisnonno paterno:
Giovanni di Brandeburgo-Küstrin
Trisnonna paterna:
Caterina di Brunswick-Wolfenbüttel
Madre:
Sofia Amelia di Brunswick e Lüneburg
Nonno materno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Bisnonno materno:
Guglielmo il Giovane di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno materno:
Ernesto I di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna materna:
Sofia di Meclemburgo-Schwerin
Bisnonna materna:
Dorothea di Danimarca
Trisnonno materno:
Cristiano III di Danimarca
Trisnonna materna:
Dorotea di Sassonia-Lauenburg
Nonna materna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Bisnonno materno:
Luigi V d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Giorgio I d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Maddalena di Lippe
Bisnonna materna:
Maddalena di Brandeburgo
Trisnonno materno:
Giovanni Giorgio di Brandeburgo
Trisnonna materna:
Elisabetta di Anhalt-Zerbst

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Oldenburg 3
  2. ^ Wettin 11

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]