Anna Q. Nilsson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Blue Book of the Screen (1923)

Anna Q. Nilsson, all'anagrafe Anna Quirentia Nilsson, (Ystad, 30 marzo 1888Hemet, 11 febbraio 1974), è stata un'attrice svedese naturalizzata statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Anna Q. Nilsson nacque in Svezia nel 1888 il 30 marzo. Il suo nome completo deriva dalla data di nascita: il 30 marzo è, infatti, il giorno di san Quirino, da cui Quirentia.

Nel 1905 emigrò negli USA, passando per Ellis Island. Negli Stati Uniti, la giovane Anna fece la bambinaia, imparando ben presto la lingua inglese. Trovò lavoro come modella e, nel 1907, venne definita "Most beautiful woman in America", la "più bella donna in America". Tanto che Penrhyn Stanlaws (1877-1957), uno dei più ricercati e celebri illustratori del suo tempo, la volle come modella per farla diventare una delle sue Stanlaws Girl.

Il suo lavoro di modella le aprì le porte de cinema. Esordì nel 1911 in Molly Pitcher, un film di Sidney Olcott prodotto dalla Kalem. Anna Nilsson lavorerà a lungo con la Kalem, diventando una delle attrici più importanti dello studio. Nel film del suo debutto aveva come partner Guy Coombs, un giovane attore con cui avrebbe fatto coppia nella vita e sullo schermo. Nel 1913, i due si sposarono. Coombs, negli anni 1914-1915, si cimentò anche nella regia, dirigendo per l'Essanay alcuni film che avevano come protagonista la moglie. Il loro matrimonio, comunque, finì nel 1916 con un divorzio. Anna Nilsson si sposò poi una seconda volta nel 1923 con lo svedese John Marshall Gunnerson, un commerciante di scarpe. I due divorziarono due anni dopo, nel 1925. Da nessuno di questi matrimoni nacquero figli.

Nel 1925 ebbe un grave infortunio e rimase paralizzata. Dopo un anno, lavorando con specialisti e seguendo terapie di riabilitazione, riuscì a recitare di nuovo.[1]

Anna Nilsson morì in California l'11 febbraio 1974 di insufficienza cardiaca. Aveva ottantasei anni.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Per il suo contributo all'industria del cinema, ad Anna Q. Nilsson venne assegnata una stella sulla Hollywood Walk of Fame al 6150 di Hollywood Blvd. L'attrice fu la prima svedese cui fu assegnato il prestigioso riconoscimento.

Galleria di foto[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

La filmografia - basata su IMDb - è completa. Quando manca il nome del regista, questo non viene riportato nei titoli[2]

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Film o documentari dove appare Anna Q. Nilsson[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

  • My Other Love, episodio di "Gruen Guild Playhouse" (1952)
  • The Old Talbot , episodio di "Fireside Theatre" (1952)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ goldensilents.com
  2. ^ Filmografia IMDb

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 31157321