Anna Katharine Green

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Katharine Green

Anna Katharine Green (Brooklyn, 11 novembre 1846Buffalo, 11 aprile 1935) è stata una scrittrice statunitense, una delle prime autrici di detective story[1].

Interessata da giovane alla poesia romantica, la Green intrattenne una corrispondenza con Ralph Waldo Emerson Tuttavia, a causa del mancato successo ottenuto, decise di dedicarsi ai romanzi polizieschi, genere all'epoca prettamente maschile. Deve la sua conoscenza dell'ambiente giudiziario e delle procedure investigative al lavoro del padre, noto penalista di New York. Si è laureata in Lettere a Pultney, nel Vermont. Sposò l'artista Charles Rohlfs nel 1886, divenendo da quel momento nota anche come Anna Katharine Rohlfs. Autrice di più di trenta opere, anche al di fuori del campo poliziesco, morì nel 1935, un anno dopo che Il mistero delle due cugine era stato ristampato con l'entusiastica prefazione di S. S. Van Dine. In The Affair Next Door (1897) comparve, per la prima volta, l'investigatrice Amelia Butterworth; in The Golden Slipper and Other Problems for Violet Strange (1915) introdusse, invece, il personaggio di Violet Strange[2].

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Il caso Leavenworth (Il mistero delle due cugine), The Leavenworth Case (1878)
  • A Strange Disappearance (1880)
  • Hand and Ring (1883)
  • Behind Closed Doors (1888)
  • Forsaken Inn (1890)
  • Marked "Personal" (1893)
  • The Doctor, His Wife, and the Clock (1895)
  • The Affair Next Door (1897)
  • Lost Man's Lane (1898)
  • The Filigree Ball (1903)
  • The House in the Mist (1905)
  • The Woman in the Alcove (1906)
  • The House of the Whispering Pines (1910)
  • Due iniziali soltanto, Initials only (1911)
  • The Golden Slipper and Other Problems for Violet Strange (1915)
  • The Mystery of the Hasty Arrow (1917)
  • The Step on the Stair (1923)
  • Un mestiere da donne. Racconti gialli di scrittrici dell' '800, a cura di Mirella Scriboni, Ferrara, Luciana Tufani Editrice, 1996

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Alcune opere di Anna Katharine Green vennero adattate per lo schermo già dal 1915

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ l'espressione detective story è stata creata dalla Green (si veda Cristina Bombieri, Poliziesco, Enciclopedia Europea Garzanti, 1979)
  2. ^ http://www.tufani.net/ordini/item/52-un-mestiere-da-donne.html

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 69054865 LCCN: n/50/46883