Anna Giordano Bruno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Giordano Bruno
Pole vault9.jpg
Anna Giordano Bruno in azione nel 2006.
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 171 cm
Peso 63 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Salto con l'asta
Record
Asta 4,60 m Record nazionale (2009)
Asta indoor 4,50 m (2010)
Decathlon 5 150 punti (2005)
Società Assindustria Sport Padova flag.svg Assindustria Sport Padova
Ritirata 2012
Carriera
Nazionale
2006-2011 Italia Italia 13
Palmarès
Giochi del Mediterraneo 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Anna Giordano Bruno (San Vito al Tagliamento, 13 dicembre 1980) è un'ex atleta italiana, specialista nel salto con l'asta e detentrice del record nazionale outdoor della disciplina con 4,60 m.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Praticò la ginnastica artistica con la Ginnastica Sanvitese fino all'età di 11 anni, vincendo un titolo regionale nel 1990.

Iniziò a praticare l'atletica leggera nel 1992 con la Libertas Sanvitese. La sua prima disciplina atletica non fu l'asta, bensì le prove multiple, a cui si appassionò grazie a Stefania Frisiero che la allenò fino al 1996. Passò quindi sotto la guida di Gino Gazziola, che le insegnò a saltare con l'asta. Si specializzò in questa disciplina solo nel 1998, allenata da Giuliano Merlino. È stata anche tra le prime atlete in Italia a gareggiare nel decathlon femminile, con un record personale di 5150 punti. Dal 2005 è allenata da Igor Lapajne, grazie al quale è riuscita a raggiungere misure di spessore internazionale.

Nel 2004 si è laureata in matematica presso l'Università degli Studi di Udine col massimo dei voti e la lode. Nel 2008 ha conseguito il dottorato di Ricerca in Matematica presso l'Università degli Studi di Udine. Dopo un post-doc di due anni all'Università degli Studi di Padova, da maggio 2011 è ricercatrice universitaria di Algebra presso la Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell'Università degli Studi di Udine.

Gli anni 2000[modifica | modifica sorgente]

Il 6 ottobre 2002 stabilì il record nazionale nella categoria promesse, con la misura di 4,10m a Sulmona, in occasione dei Campionati Italiani di Società junior-promesse.

Fino al 2004 rimase sotto la guida di Merlino poi, dalla fine del 2005, passò allo sloveno Igor Lapajne, già allenatore dell'olimpionica Teja Melink. Con la nuova guida tecnica migliorò le sue prestazioni, ottenendo nel 2006 la convocazione nella nazionale italiana ai Campionati europei di atletica leggera 2006 di Göteborg, in cui si fermò nelle qualificazione, ed alla Coppa Europa/B a Praga, dove si classificò quinta.

Nello stesso anno, il 24 settembre 2006 ai campionati italiani di società di Busto Arsizio, migliorò, per la prima volta, il record nazionale outdoor portandolo a 4,32m. L'anno successivo, il 15 luglio al meeting internazionale sport e solidarietà di Lignano Sabbiadoro lo portò a 4,35m ed una settimana dopo, il 21 luglio al meeting del CUS Trieste, a 4,40m. Il 26 luglio 2008 ancora a Trieste, ha ottenuto migliorato ulteriormente il record, saltando 4,41m, superati di un centimetro il 21 settembre dello stesso anno da Arianna Farfaletti Casali.

Il 14 febbraio 2009 ad Udine saltando 4,40m ha stabilito il nuovo record nazionale indoor della disciplina, misura raggiunta anche nella fase di qualificazione dei Campionati europei di atletica leggera indoor 2009 di Torino, che le ha consentito il raggiungimento della finale (a otto atlete), importante traguardo per un'italiana del salto con l'asta in una grande manifestazione.

Tre mesi più tardi, il 17 maggio 2009 a Vicenza, ha stabilito il nuovo record italiano assoluto, valicando l'asticella a 4,45m durante i campionati regionali organizzati dall'Atletica Vicentina al campo "Guido Perraro". La misura rappresentava anche il lasciapassare previsto dalla Fidal per i Campionati Mondiali di Berlino.[1] Al meeting internazionale "Sport Solidarietà" di Lignano Sabbiadoro, vince ed ottiene ancora il record a 4,46m, un centimetro al di sopra del precedente, alzato ulteriormente di nove centimetri il 25 luglio al meeting del CUS Trieste e di ulteriori cinque centimetri ai Campionati Italiani di Milano il 2 agosto, portandolo così a 4,60m.[2]

Il 30 giugno 2009 si è aggiudicata la medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo di Pescara. Il 15 agosto 2009 ha partecipato ai Campionati Mondiali di Berlino, dove in qualificazione si è classificata tredicesima con la misura di 4,50m, prima delle escluse dalla finale.

Gli anni 2010[modifica | modifica sorgente]

Il 2010 si apre con un nuovo record: 4,50m indoor realizzato ad Udine solo un'ora dopo che Elena Scarpellini aveva eguagliato ad Ancona il precedente record italiano della Giordano Bruno di 4,40m[3]. Entrambe le atlete ottengono così il minimo per partecipare ai Campionati Mondiali Indoor di Doha di Doha[4], ma la Giordano Bruno è costretta a rinunciare ai mondiali a causa di uno stiramento. Problemi ai tendini d'Achille l'hanno tenuta lontana dalle gare anche per la stagione all'aperto.

Nel 2011 è tornata a gareggiare, vincendo i Campionati Italiani Indoor ad Ancona con 4,30m e partecipando ai Campionati Europei Indoor a Parigi, dove il 5 marzo ha saltato 4,45m. La stagione all'aperto è iniziata con un buon 4,40m che le ha permesso di vincere i Campionati Italiani a Torino il 26 giugno.

La stagione indoor 2012, quella dei mondiali di Istanbul, si apre subito con il conseguimento del minimo B IAAF di qualificazione ai mondiali,[5] il 21 gennaio salta infatti 4,40 m a Udine.[6]

Nel dicembre 2012 annuncia il suo ritiro dall'attività agonistica.[7]

Record nazionali[modifica | modifica sorgente]

Seniores[modifica | modifica sorgente]

  • Salto con l'asta: 4,60 m (Italia Milano, 2 agosto 2009)

Progressione[modifica | modifica sorgente]

Viene indicato il miglior risultato ottenuto in ogni anno solare.

Anno Età All'aperto Al coperto
Data Luogo Misura (m) Data Luogo Misura (m)
1997 17 Udine 2,80
1998 18 Pordenone 3,30
1999 19 3,70
2000 20 22 luglio Majano 3,80
2001 21 25 agosto San Vito al Tagliamento 3,90
2002 22 6 ottobre Sulmona 4,10
2003 23 1º maggio Palmanova 4,10 26 gennaio Šempeter 4,00
2004 24 6 giugno Lignano Sabbiadoro 4,00
2005 25 27 luglio Viareggio 4,20 8 gennaio Šempeter 3,90
2006 26 24 settembre Busto Arsizio 4,32 Record nazionale 14 gennaio Šempeter 4,20
2007 27 21 luglio Trieste 4,40 Record nazionale 18 febbraio Ancona 4,15
2008 28 26 luglio Trieste 4,41 Record nazionale 27 gennaio Udine 4,25
2009 29 2 agosto Milano 4,60 Record nazionale 14 febbraio Udine 4,40 Record nazionale
2010 30 12 settembre Padova 4,32 6 febbraio Udine 4,50 Record nazionale
2011 31 10 luglio Vicenza 4,50 5 marzo Parigi 4,45

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2006 Europei Svezia Göteborg Salto con l'asta 20ª 4,15 m
2009 Europei indoor Italia Torino Salto con l'asta nm [8]
Giochi del
Mediterraneo
Italia Pescara Salto con l'asta Bronzo Bronzo 4,30 m
Mondiali Germania Berlino Salto con l'asta 13ª 4,50 m
2011 Europei indoor Francia Parigi Salto con l'asta 10ª 4,45 m Record personale stagionale
Mondiali Corea del Sud Daegu Salto con l'asta 22ª 4,40 m

Campionati nazionali[modifica | modifica sorgente]

Anna Giordano Bruno ha conquistato in carriera 8 titoli nazionali assoluti (4 outdoor e 4 indoor).

2006
2007
2008
2009
2011
2012

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ATLETICA, ASTA DONNE; ANNA GIORDANO BRUNO FA RECORD ITALIANO
  2. ^ Atletica: record italiano di salto con l'asta donne
  3. ^ Asta record: la Giordano Bruno sale a 4,50
  4. ^ Asta: la Giordano Bruno record a 4,50 m - Scarpellini eguaglia il precedente primato italiano di 4,40 m
  5. ^ Minimo sufficiente ad iscrivere un'atleta per specialità
  6. ^ La Giordano Bruno apre a 4,40, fidal.it. URL consultato il 18 febbraio 2012.
  7. ^ Vito Incantalupo, News: La primatista italiana Anna Giordano Bruno annuncia il ritiro, Atletipercaso.net, 2 gennaio 2013. URL consultato il 2 febbraio 2013.
  8. ^ In qualificazione aveva ottenuto la miglior misura assoluta con 4,40 m.
  9. ^ CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI ASSOLUTI 2007 - Salto con l'asta donne
  10. ^ CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI ASSOLUTI 2008 - Salto con l'asta donne
  11. ^ CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI ASSOLUTI 2009 - Salto con l'asta donne
  12. ^ Assoluti: Howe vince i 200, Donato 17,17

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]