Anhalt-Bernburg-Schaumburg-Hoym

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anhalt-Bernburg-Schaumburg-Hoym (originariamentge Anhalt-Zeitz-Hoym) fu un principato tedesco, membro del Sacro Romano Impero. Il ramo cadetto dei margravi di Anhalt si costituì nel 1707 con il principe Lebrecht (1707-27), conte sovrano di Holzapfel, signore di Esterau e Schaumburg an der Lahn. Alla morte del margravio Vittorio Amedeo di Anhalt-Bernburg nel 1718, vi fu una ripartizione delle sue terre tra i suoi figli: Carlo Federico ottenne il Principato di Anhalt-Bernburg e Lebrecht ottenne il Principato di Anhalt-Zeitz-Hoym.

Il nome del principato venne cambiato nel 1727 da Anhalt-Zeitz-Hoym in Anhalt-Bernburg-Schaumburg-Hoym. A Lembrecht successe Vittorio I Adolfo (-1772), principe margravio di Anhalt Zeitz Hoym che unì il suo stato alla contea sovrana di Holzapfel (1727), Carlo Ludovico (-1806), comandante del baliaggio dell'Ordine teutonico di Utrecht, e Vittorio II.

Le morti del Principe Vittorio II, il 22 aprile 1812 e del figlio Federico (24.12.1812) portarono all'estinzione della casa regnante ed i suoi territori vennero ereditati dal Principe di Anhalt-Bernburg.

Conti immediati di Westfalia per la contea di Holzapfel e la signoria di Esterau (1643) e Schaumburg an der Lahn, furono sovrani fino al 1806, quando cedettero le contee e le signorie mediatizzate ai duchi di Nassau.

Principi di Anhalt-Zeitz-Hoym (1718-1727)[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del Principato viene cambiato in Anhalt-Bernburg-Schaumburg-Hoym

Principi di Anhalt-Bernburg-Schaumburg-Hoym (1727-1812)[modifica | modifica wikitesto]