Angulomastacator daviesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Angulomastacator daviesi
Stato di conservazione: Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico
Immagine di Angulomastacator daviesi mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Infraordine Iguanodontia
Famiglia Hadrosauridae
Sottofamiglia Lambeosaurinae
Genere † Angulomastacator
Wagner and Lehman, 2009
Specie A. daviesi
Nomenclatura binomiale
Angulomastacator daviesi
Wagner and Lehman, 2009

Angulomastacator daviesi Wagner and Lehman, 2009 è un dinosauro erbivoro appartenente agli adrosauri, o dinosauri a becco d’anatra. Visse nel Cretacico superiore (Santoniano/Campaniano, tra 84,9 e 70,6 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati negli Stati Uniti (Texas).[1]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Angulomastacator deriva dal latino e significa più o meno “masticatore curvo”, con riferimento alla forma del cranio. Un altro riferimento è all’area del Rio Grande nota come Big Bend, dove è stato rinvenuto il fossile ("bend" in inglese significa "curva"). L’epiteto specifico, daviesi, onora Kyle L. Davies, che nel 1983 fu il primo a ipotizzare la presenza di un lambeosauro nella formazione Aguja.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Tutto ciò che si conosce di questo animale è una mascella parziale dalla forma curiosa. Essa è infatti fortemente piegata verso il basso, con un’angolazione di circa 45° nella sua estremità anteriore. La fila di denti curvava a sua volta verso il basso. Questa mascella è diversa da quella di qualunque altro dinosauro a becco d’anatra. Probabilmente Angulomastacator era un grosso erbivoro semibipede, dalle zampe possenti e dotato di una batteria di denti che si sostituivano quando usurati.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il fossile è stato ritrovato nella formazione Aguja, che si estende tra il Messico settentrionale e il Texas e che ha restituito i fossili di numerosi altri dinosauri, tra cui Agujaceratops. Le bizzarre caratteristiche della mascella di Angulomastacator sostengono l’ipotesi che i dinosauri della Aguja Formation fossero forme endemiche. A causa del ritrovamento di fossili di piante e molluschi, questa formazione è stata interpretata come il deposito di un piccolo affluente.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Benché la mascella sia di forma molto insolita, le caratteristiche dell’osso fanno pensare che Angulomastacator fosse un dinosauro a becco d’anatra appartenente ai lambeosaurini. Questi erano un gruppo di adrosauri caratterizzato da grandi creste cave sulla cima del cranio, ed è probabile che anche Angulomastacator ne possedesse una.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Angulomastacator daviesi in Fossilworks. URL consultato il 13 novembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Wagner, Jonathan R.; Lehman, Thomas M. (2009). "An Enigmatic New Lambeosaurine Hadrosaur (Reptilia: Dinosauria) from the Upper Shale Member of the Campanian Aguja Formation of Trans-Pecos Texas". Journal of Vertebrate Paleontology 29 (2): 605–611. doi:10.1671/039.029.0208. http://www.bioone.org/doi/abs/10.1671/039.029.0208.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]