Anglicanorum coetibus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anglicanorum coetibus (in italiano Gruppi di anglicani) è una costituzione apostolica di papa Benedetto XVI del 4 novembre 2009.

Contenuto[modifica | modifica sorgente]

In essa sono contenute le disposizioni da seguirsi per «l'istituzione di ordinariati personali per anglicani che entrano nella piena comunione con la Chiesa cattolica». È cioè rivolta ai gruppi di fedeli, laici e sacerdoti anglicani che decidono di convertirsi al cattolicesimo.

La costituzione apostolica prevede il mantenimento di alcuni elementi del patrimonio spirituale e liturgico anglicano, tra i quali l'uso di libri liturgici propri tradizione anglicana approvati dalla Santa Sede, la facoltà di erigere seminari, la possibilità di ammettere al presbiterato cattolico ministri anglicani (anche vescovi) già sposati (il rito dell'ordinazione anglicano è infatti considerato non valido dalla Chiesa Cattolica, pertanto i sacerdoti anglicani necessitano una nuova ordinazione).

La pubblicazione del documento è avvenuta in seguito alla richiesta di alcuni fedeli appartenenti alla Comunione anglicana tradizionale che avevano chiesto alla Santa Sede di poter rientrare in seno al cattolicesimo. Alla base della richiesta ci sarebbe l’atteggiamento dell'ala più progressista dell'anglicanesimo in materia di sacerdozio di donne e di omosessuali dichiarati.[1]

Tra le principali novità introdotte dalla costituzione apostolica, vi è inoltre la facoltà per i seminari degli ordinariati di «presentare al Santo Padre la richiesta di ammissione di uomini sposati all’ordinazione presbiterale» (ovvero la possibilità, in particolar casi e con l'approvazione del papa, di ordinare al sacerdozio uomini sposati, come deroga al celibato ecclesiastico) e la creazione di una tradizione liturgica anglicana in senso alla Chiesa Cattolica.[2][3]

Ordinariati eretti[modifica | modifica sorgente]

La Congregazione per la Dottrina della Fede ha eretto tre ordinariati ai sensi della costituzione apostolica:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Marco Tosatti, Tornano gli Anglicani (alcuni) in La Stampa, 20-10-2009. URL consultato il 09-11-2009.
  2. ^ Luigi Accattoli, Una rivoluzione in quattro mosse in Liberal, 10-11-2009. URL consultato il 10-11-2009.
  3. ^ (EN) Damian Thompson, Pope's historic offer creates an Anglican tradition within the Catholic Church in The Daily Telegraph, 09-11-2009. URL consultato il 10-11-2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo