Angelo Volpato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelo Volpato
Angelo Volpato.jpg
Angelo Volpato con la maglia della Romanese.
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Altezza 168 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2004
Carriera
Giovanili
Giallo e Rosso.svg Azzanese
Squadre di club1
1959-1960 Giallo e Rosso.svg Azzanese  ? (?)
1960-1966 Varese Varese 71 (9)
1966-1967 Torino Torino 3 (0)
1967-1973 Catania Catania 128 (11)
1973-1975 Alessandria Alessandria 79 (4)
1975-1976 Pistoiese Pistoiese 31 (4)
1976-1979 600px Arancione e Azzurro.png Romanese 33+ (3+)
1979-1980 Arancione e Blu.svg Villa d'Almè 30 (20)
Nazionale
1963-1964 Flag of Italy.svg Italia B 4 (3)
Carriera da allenatore
1981-1982 Bianco.svg Cisanese
1982-1984 600px Granata.png Capriatese
1984-1986 Brembillese Brembillese
1986-1988 Lecco Lecco
1988-1990 600px Rosso e Blu2.png Stezzanese
1990-1992 Darfo Boario Darfo Boario
1993-1994 Giallo e Rosso.svg Azzanese
1994-1999 Darfo Boario Darfo Boario
2000-2001 Merate Merate
2001-2002 600px Rosso e Bianco.png Colle Alto
2002-2003 600px Giallo e Verde.png Virdens Verdello
2003-2004 600px Giallo e Rosso (Strisce).png Villa d'Almè
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Angelo Volpato (Azzano San Paolo, 7 giugno 1943) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordì a 16 anni in Seconda Categoria 1959-1960 ad Azzano San Paolo nell'U.S. Azzanese.
Acquistato dal Varese (che lo prelevò ad Azzano con una macchina aziendale del Calzaturificio di Varese, la ditta del Presidente) fu utilizzato anche nella squadra De Martino giocando il mercoledì prendendo spesso troppi calci alle gambe.
Ha esordito in Serie C nella partita del 5 febbraio 1961 Varese-Savona 2-0 (2 gol del bergamasco Alberto Valsecchi).
Ottenne con la squadra lombarda una promozione in Serie B (1962-63) e una in A (1963-64), debuttando poi nel massimo campionato nel 1964-65.

L'esperienza al Torino da rincalzo (3 sole presenze in campionato nella stagione 1966-1967) non fu per lui molto edificante. Malgrado la bella esperienza dei Giochi del Mediterraneo con la Nazionale B rimase in dubbio se accettare il trasferimento all'Atalanta oppure andare al Torino. Qui il direttore tecnico Nereo Rocco e l'allenatore Marino Bergamasco preferirono a lui giocatori di maggiore esperienza senza valutare le sue capacità, essendo troppo giovane, ed è per questo motivo che disputò poche gare.

Passò al Catania, divenendo titolare dei rossazzurri per sei stagioni e conquistando una promozione in Serie A nella stagione 1969-70. Chiuse la carriera professionistica nell'Alessandria, con cui vinse un campionato di C nel 1973-74.

In carriera ha totalizzato complessivamente 40 presenze e 3 reti in Serie A e 167 presenze e 12 reti in Serie B.

Allenò poi nelle serie minori il Lecco e il Darfo Boario.

Nella sua carriera è sempre stato scelto da squadre che volevano essere protagoniste sposando la coerenza con cui andava avanti per la sua strada senza farsi influenzare da nessuno, coerenza che lo portava sempre a lottare per la promozione, mancando due volte l'obiettivo a Lecco in un Campionato Interregionale molto difficile composto da troppe squadre appena retrocesse dalla Serie C2.

Fu esonerato una sola volta al secondo anno a Darfo alla 4ª partita di campionato contro il Bassano Virtus.

In seguito, in tutte le squadre dove è stato assunto per portarle in salvo, ha sempre centrato l'obiettivo.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Alessandria: 1973-1974


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, pag. 66
  • Almanacco illustrato del calcio 1976, edizioni Panini, pag. 237
  • La raccolta completa degli Album Panini, la Gazzetta dello Sport, 1974-1975, pag. 18-80
  • I diciotto anni della Romanese, Editrice Corponove - Bergamo maggio 1979, carriera a pag. 22
  • 1921-2001 La squadra arancione - Gli 80 anni della Pistoiese, Carlo Fontanelli - Geo Edizioni dicembre 2000, presenze e reti a pag. 171
  • Annuario degli allenatori di calcio - Terza Categoria prima parte, Fondazione Museo del Calcio, Coverciano - dati forniti dall'A.I.A.C. - Firenze, 30 giugno 1997, carriera da allenatore a pag. 469
  • Tutto il calcio bergamasco, Pietro Serina e Gigi Di Cio - volumi dal 2001/2002 al 2003/2004, Sesaab Editrice Bergamo.