Angelo Furlan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelo Furlan
Angelo Furlan.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2013
Carriera
Squadre di club
2000-2004 Alessio Alessio
2005 Domina Vacanze Domina Vacanze
2006 Serr. Diquigiovanni Serr. Diquigiovanni
2007-2008 Crédit Agricole Crédit Agricole
2009-2010 Lampre Lampre
2011-2013 Christina Watches Christina Watches
 

Angelo Furlan (Arzignano, 21 giugno 1977) è un ex ciclista su strada italiano, professionista dal 2000 al 2013.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel suo passato agonistico, da ricordare la conquista del titolo italiano ed europeo nella specialità BMX e 35 successi tra le categorie juniores e dilettanti.

Professionista dal 2001, al 2012 ha ottenuto ventidue successi. Velocista. Atleta polivalente ha preso parte anche ad alcune gare di ciclismo su pista e si dedica spesso alla mountain bike. Dopo due vittorie di tappa alla Vuelta a España 2002, non riuscì ad esprimersi agli stessi livelli a causa di una serie di incidenti e cadute.

Nel 2007, dopo vari problemi fisici, si è riproposto con la squadra francese Crédit Agricole, conseguendo due vittorie e numerosi piazzamenti durante tutto l'arco della stagione.

Prima della stagione 2009 passa alla Lampre-N.G.C., squadra italiana con la quale si impone in due corse del circuito Pro Tour: una tappa del Critérium du Dauphiné Libéré e in una tappa del Tour de Pologne.

Nel 2010 giunge secondo nella Parigi-Tours, battuto solamente da Óscar Freire. Nel 2011 passa alla danese Christina Watches-Onfone, squadra di Michael Rasmussen[1].

Nel 2011 si aggiudica la vittoria del Tallinn-Tartu Grand Prix, prova del circuito europeo UCI, la prima tappa del Tour de Serbie e due eventi nazionali danesi.

Nel 2012 vince la classica Danese Fyn Runde di 208 km e la cronosquadre al Tour of China. Già in possesso dell'abilitazione a maestro di MTB e tecnico allenatore per categorie internazionali[2], nel 2013 affronta la sua tredicesima e ultima stagione da professionista ancora nelle file del team Christina Watches.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

La Popolarissima
  • 2001 (Alessio, tre vittorie)
1ª tappa Tour de Serbie (Belgrado > Banja Koviljača)
2ª tappa Tour de Serbie (Banja Koviljača > Čačak)
2ª tappa Tour de Pologne (Gdynia > Koszalin)
  • 2002 (Alessio, due vittorie)
17ª tappa Vuelta a España (Benavente > Salamanca)
20ª tappa Vuelta a España (Ávila > Warner Bros Park)
  • 2004 (Alessio-Bianchi, una vittoria)
Coppa Bernocchi
  • 2007 (Crédit Agricole, due vittorie)
1ª tappa Circuit de la Sarthe (La Roche-sur-Yon > Riaillé)
1ª tappa Étoile de Bessèges (Pézenas > Palavas-les-Flots)
  • 2008 (Crédit Agricole, tre vittorie)
4ª tappa Étoile de Bessèges (Allègre-les-Fumades > Allègre-les-Fumades)
2ª tappa Volta ao Distrito de Santarém (Rio Maior > Benavente)
3ª tappa Tour de Pologne (Mikolajki > Bialystok)
  • 2009 (Lampre-N.G.C., due vittorie)
2ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré (Nancy > Digione)
2ª tappa Tour de Pologne (Serock > Bialystok)
  • 2011 (Christina Watches-Onfone, quattro vittorie)
Tallinn-Tartu Grand Prix
1ª tappa Tour de Serbie (Ruma Vrdnik)
4ª tappa Tour de Serbie (Niš)
5ª tappa Tour de Serbie (Sokobanja)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

  • 2011 (Christina Watches-Onfone)
Aalborg (Kermesse)
Post Cup Køge
Herning (Criterium)
  • 2011 (Christina Watches-Onfone)
Classic Fyn Runde (Criterium)
1ª tappa Tour of China (Cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2002: 128º
2003: fuori tempo (18ª tappa)
2004: 128º
2007: 116º
2003: ritirato (9ª tappa)
2005: ritirato (12ª tappa)
2009: ritirato (12ª tappa)
2002: 121º
2003: 150
2004: non partito (9ª tappa)
2005: ritirato (3ª tappa)
2007: ritirato (14ª tappa)
2010: 136º

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Redazione Spaziociclismo, Christina Watches, ufficializzato l'arrivo di Furlan in spaziociclismo.it, 3 marzo 2011. URL consultato il 3 marzo 2011.
  2. ^ Competenze teorico/pratiche acquisite nel Settore ciclismo, www.angelofurlan360.it. URL consultato il 26 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]