Angelo Dalle Molle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« I progressi della scienza in generale e quelli dell’informatica ai suoi inizi in particolare non dovevano asservire l’uomo ma piuttosto essere al suo servizio. »
(Angelo Dalle Molle[1])

Angelo Dalle Molle (Venezia, 19082002) è stato un imprenditore e mecenate italiano.

Celebre per aver inventato il Cynar, fu un mecenate e visionario, convinto assertore che il progresso scientifico deve essere al servizio dell'uomo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1952 inventa il Cynar. A partire dagli anni settanta segue con grande attenzione la nascita dell'informatica e istituisce la Fondazione Dalle Molle con sede a Lugano finalizzata a supportare gli studi nel campo dell'intelligenza artificiale.

Tramite il Centro Studi della Barbariga PGE (Progetti Gestioni Ecologiche), finanziò la costruzione dell'automobile elettrica, omologando 8 autovetture e producendone complessivamente 200. Una di queste è tuttora visibile a Villa La Barbariga, che fu di sua proprietà, a San Pietro di Stra (VE).[2]

Fondazione Dalle Molle[modifica | modifica sorgente]

Oggi la Fondazione partecipa alla vita di quattro Istituti di Ricerca tutti con sede in Svizzera:

  • ISSCO Istituto Dalle Molle per gli studi semantici e cognitivi, Ginevra;
  • IDSIA Istituto Dalle Molle di ricerca in intelligenza artificiale, Lugano;
  • MEDIPLANT Centro di ricerca sulle piante medicinali, Conthey;
  • IDIAP Research Institute, Martigny.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito ufficiale della Fondazione Dalle Molle
  2. ^ PGE, un’auto elettrica dalla storia singolare al Museo Bonfanti-Vimar

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]