Angelo (film 1937)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelo
Angelo sfuocato.jpg
Herbert Marshall e Marlene Dietrich
Titolo originale Angel
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1937
Durata 91 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1,37 : 1
Genere drammatico, commedia
Regia Ernst Lubitsch
Soggetto Melchior Lengyel
Sceneggiatura Guy Bolton, Russell G. Medcraft, Samson Raphaelson
Produttore Ernst Lubitsch
Casa di produzione Paramount Pictures
Distribuzione (Italia) Paramount (1938)
Fotografia Charles Lang
Montaggio William Shea
Musiche Werner R. Heymann, Frederick Hollander, John Leipold
Scenografia Hans Dreier, Robert Usher
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Angelo (Angel) è un film del 1937 diretto da Ernst Lubitsch.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La protagonista, Lady Barker (Marlene Dietrich) è ricca, sposata però si annoia, e quindi decide di mettersi in viaggio. A Parigi conosce una granduchessa, incontra un bel giovanotto americano con il quale ha una avventura. La Lady non rivela al giovane il suo vero nome e preferisce farsi denominare "angelo". La Lady prosegue il suo tour europeo, ma il mondo è piccolo ed il destino pare beffardo e un giorno si ritrova proprio il giovane americano in casa, presentato come amico di suo marito. Il giovane amante si mostra sempre più infatuato, mentre la Lady comprende che non è il caso di abbandonare casa, famiglia e ricchezza.

È stato scelto il tipico tema borghese dell'adulterio molto sfruttato nel Novecento. In questa pellicola tutto è suggerito ma nulla è esplicito, ma il prodotto è efficace grazie al sostegno di ottime prove di recitazione.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Dizionario del cinema americano", di Fernaldo Di Giammatteo, Editori Riuniti, Roma, 1996, pag.20

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema