Angelika Kauffmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelika Kauffmann: Autoritratto.

Maria Anna Catharina Angelika Kauffmann (Coira, 30 ottobre 1741Roma, 5 novembre 1807) è stata una pittrice svizzera, specializzata nella ritrattistica e nei soggetti storici[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nutriva passione anche per le altre arti come la musica e il canto. Il padre pittore la iniziò alle belle arti, anche accompagnandola, ai fini di una più completa formazione, nel corso di viaggi in Italia, dove il suo talento si mise in mostra. In seguito si recò anche a Londra; fu l'unica donna fra i fondatori della Royal Academy of Arts.

Fece parte della scuola d'incisori di Francesco Bartolozzi e fu sua collaboratrice in varie opere. Dipinse elettivamente scene mitologiche, classiche e di storia antica, nonché medievale oltre a soggetti agiografici, come Amore e Psiche, La madre dei Gracchi, L'incontro di Edgar ed Elfrida.

Alla morte del consorte andò a vivere a Roma col secondo marito Antonio Zucchi, anch'egli pittore, dove morì nel 1807. Furono sepolti entrambi in Sant'Andrea delle Fratte.

Note[modifica | modifica sorgente]

Mostre[modifica | modifica sorgente]

  • Retrospektive Angelika Kauffmann (270 works, c. 450 ill. ), Düsseldorf, Kunstmuseum (Nov. 15th 1998 - Jan. 24th 1999); München, Haus der Kunst (Febr. 5th - April 18th 1999); Chur, Bündner Kunstmuseum (May 8th - July 11th 1999).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giovanni Gherardo de Rossi, Vita di Angelica Kauffmann pittrice, Firenze 1810
  • Alberto Macchi, Irene Parenti, pittrice e poetessa fiorentina vissuta nella seconda metà del XVIII secolo: atto unico teatrale fra realtà e ipotesi/ prefazione di Angela Sołtys, Aetas, Roma 2006 (Note)
  • Ausstellungskatalog Retrosepktive Angelika Kauffmann, hrsg. und bearbeitet von Bettina Baumgärtel, Düsseldorf, Kunstmuseum; München, Haus der Kunst; Chur, Bündner Kunstmuseum, Ostfildern, Hatje 1998, ISBN 3-7757-0756-5.
  • Angelica Kauffman Research Project: Forthcoming catalogue raisonné by Bettina Baumgärtel.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95148968 LCCN: n/50/44673