Angelica (Orlando furioso)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelica si innamora di Medoro, dipinto di Simone Peterzano, Collezione privata.

Angelica è la protagonista femminile del poema cavalleresco Orlando innamorato di Matteo Maria Boiardo, e del seguente Orlando furioso di Ludovico Ariosto.

Figlia di Galafrone re del Catai, viene contesa fra due dei più importanti paladini di Francia, Orlando e Rinaldo, entrambi al servizio di Carlo Magno: ma di lei si innamorano anche altri personaggi del poema, tra cui Ferraù e Sacripante. Angelica poi si imbatte in Medoro rimasto ferito e dopo averlo curato fuggirà con lui, scatenando la pazzia di Orlando.

La sua storia è legata a quella dei Paladini di Francia nell'Opera dei Pupi siciliana che viene ancora rappresentata in alcuni teatri di Catania, Palermo, Acireale e Siracusa con l'utilizzo di pupi del XIX secolo. La messa in scena fa riferimento all'Orlando furioso di Ludovico Ariosto, ma anche alle imprese raccontate nella Chanson de Roland francese. In tutte queste opere letterarie si narra delle vicende avventurose dei Paladini di Francia, protagonisti dell'epopea carolingia.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]